Roma, Beni comuni e comunità. Un modello applicabile ai beni culturali

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 29/05/2018
10:00 - 12:00

Luogo
Associazione Civita, Sala Gianfranco Imperatori

Categorie


Il prossimo 29 maggio, presso la sede romana dell’Associazione Civita, si svolgerà il Convegno dal titolo “Beni comuni e comunità. Un modello applicabile ai beni culturali”, promosso da AEQUA in collaborazione con Associazione Civita.
Tema del Convegno è la riscoperta dei beni comuni, di cui si discuterà prendendo spunto dal volume di Gianfrancesco Fidone. Se la destinazione dei beni diventa centrale per la loro classificazione, può aprirsi la strada per un’ulteriore categoria rispetto a quelle dei beni pubblici (preposti alla realizzazione di un pubblico interesse) e dei beni privati (preposti alla realizzazione di un interesse privato). I beni comuni sono preposti alla realizzazione di un interesse non pubblico e non privato, bensì comune, ovvero di una comunità di persone distinta dalla generalità degli individui. Assumono dunque un ruolo centrale la comunità e ciascuno dei suoi membri che diventano un centro di imputazione di diritti e interessi e che, assumendo un ruolo di cittadinanza attiva, possono essere coinvolti nella gestione dei medesimi beni con creazione di opportunità di sviluppo e di posti di lavoro.
Proprietà pubblica e beni comuni, presuppone dunque quella delle comunità, che costituiscono corpi intermedi tra Autorità pubblica e singolo cittadino. Devono essere create le condizioni affinché i membri delle stesse comunità cooperino tra loro e con le Istituzioni. Tale modello appare particolarmente promettente per il settore dei beni culturali e del paesaggio, che spesso identificano e connotano le comunità, nel quale le tradizionali gestioni pubblica e privata hanno dimostrato i loro limiti, da un lato, per la crescente indisponibilità di risorse pubbliche e, dall’altro, per la scarsa remuneratività di tali beni.

Dopo i saluti di apertura di Nicola Maccanico, Segretario Generale dell’Associazione Civita, e l’intervento introduttivo di Gianfrancesco Fidone, Vice Presidente di AEQUA – Associazione per l’efficienza e la qualità nell’Amministrazione, l’incontro prevede gli interventi di Gregorio Arena, Presidente di Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà, Lorenzo Casini, Professore ordinario di Diritto amministrativo – Scuola IMT Alti studi di Lucca, Marcello Clarich, Professore ordinario di Diritto amministrativo – Sapienza Università di Roma, Massimo Egidi, Professore Emerito di Behavioral Economics – Università LUISS, Eugenio Picozza, Professore ordinario di Diritto amministrativo, dell’ambiente e pubblico dell’economia, Nereo Zamaro, Professore di Methods of social research – Università LUISS. Modera e conclude Luciano Violante, Presidente Emerito della Camera dei deputati.



Lascia un commento