Strade e piazze sono tenute in ordine, durante l'inverno, dai cittadini
Mobilità sostenibile

Lo spalaneve è sussidiario

Chiavenna affida la spalatura ai cittadini

Ad ogni stagione invernale il comune di Chiavenna, in provincia di Sondrio, si avvale della prestazione di cittadini privati per la spalatura di neve dalle vie e dalle piazze comunali.
I cittadini interessati sono inclusi in un apposito elenco di disponibilità e convocati in caso di neve.

Il Comune attribuisce un compenso pari a 1 euro l’ora, principalmente a copertura delle spese di carburante.

Il caso può essere considerato come un esempio di sussidiarietà orizzontale in quanto il Comune cede una delle sue attività al privato cittadino, il quale si assume la responsabilità di garantire il servizio di spalatura della neve in maniera tempestiva e efficace.

I possibili elementi di dubbio legati in particolare alla stimolazione economica da parte del Comune cadono quando si osserva che la cifra erogata è sufficiente a coprire il costo del carburante che lo spalaneve consuma e non è dunque una forma di ‘retribuzione’ del lavoro.

L’esperienza del comune di Chiavenna può essere quindi letta come un esempio di sussidiarietà orizzontale che, in linea con questa sua essenza, vede il soggetto pubblico facilitare o, come in questo caso, sollecitare l’azione dei cittadini attivi sostenendola nelle proprie politiche di gestione annuale della manutenzione stradale nel periodo invernale.

In allegato la scheda dettagliata del caso.



ALLEGATI (1):

Lascia un commento