Chi non possiede una bicicletta può usufruire di quelle messe a disposizione dalle associazioni coinvolte
Mobilità sostenibile

A scuola in bicicletta

A Teramo si fa. Con ottimi risultati

Promuovere lo sport all ' aria aperta e una vita sana all ' insegna dell ' esercizio fisico. Diminuire il traffico cittadino nelle ore di punta e dare un forte taglio all ' inquinamento dell ' aria. Ecco tutto quello che si propone di fare questa iniziativa, promossa dall ' associazione sportiva Life Club di Teramo in collaborazione con Agena e la Federazione ciclistica italiana, sovvenzionata da provincia e comune.

Tutti gli alunni si recano a scuola in bicicletta accompagnati dai propri genitori che sorvegliano sulla loro sicurezza durante il tragitto in quanto purtroppo mancano ancora per ora piste ciclabili che potrebbero rendere il tutto più sicuro.

Si insegna ai bambini ad andare a scuola in allegria evitando di usufruire troppo della macchina di mamma e papà . Una bella pedalata fino a scuola aiuta a mantenersi in forma e a divertirsi maggiormente. Permette inoltre di prendere maggiore confidenza con il territorio che li circonda.

Per poter pedalare per strada c’è però il bisogno di conoscere la segnaletica. Per compiere i propri giri in autonomia e sicurezza bisogna sapere come ci si deve comportare. Per questi motivi gli insegnanti della scuola elementari e i vigili si sono attivati per dare ai ragazzi tutte le informazioni di cui avevano bisogno per poter portare a termine il progetto con successo.

Durante le lezioni di educazione fisica è stato promosso l’utilizzo della bicicletta e sono stati allenati i bambini. Gli insegnanti e i maestri di ciclismo fuori strada hanno compiuto delle vere e proprie escursioni ed esercitazioni con tutti i ragazzi in modo da prepararli al meglio.

I vigili si sono resi disponibili a sedersi in cattedra per insegnare educazione stradale. Una base teorica che non fa male e che aiuta tutti gli alunni a prendere coscienza delle norme e ad essere più consapevoli e attenti durante le loro escursioni su due ruote. Tutto ciò ha contribuito a rendere i ragazzi maggiormente responsabili e a farli sentire più sicuri di sé.

Chi non possedeva una bicicletta ha potuto usufruire di quelle messe a disposizione dalle varie associazioni che si sono impegnate a sostenere il progetto.

Niente più problemi di parcheggio per le auto in fila davanti alla scuola. Tante rastrelliere montante per l’occasione hanno svolto la funzione di parcheggio per le biciclette durante le ore di scuola.

Andata e ritorno in bicicletta con amici e genitori contribuisce a rendere il tragitto un percorso divertente da compiere in compagnia e in allegria. Un modo per distrarsi e ricaricare le batterie dopo ore passate sui libri.

Un’iniziativa che punta sui giovanissimi e che investe molto sulle nuove generazioni. Educazione ambientale ed educazione civica mischiate insieme per una miscela esplosiva.

Progetto molto importante, affianca le varie iniziative che portano gli alunni delle elementari ad andare a scuola a piedi accompagnati da genitori, nonni, insegnati, vigili e alpini attraverso il pedibus.

Ottime idee per qualsiasi comune.



ALLEGATI (1):

Lascia un commento