Le nuove tecnologie al servizio della cittadinanza attiva e della buona amministrazione
Società

Decoro urbano 2.0

Nuove tecnologie al servizio della cittadinanza attiva

Sono disponibili i dati della prima fase dell ' indagine nazionale di Decoro Urbano un esempio di cittadinanza attiva 2.0. Decoro Urbano è progetto di Maiora Labs, un social network gratuito ed open source che mette in collegamento i cittadini e la pubblica amministrazione. àˆ disponibile su internet e come applicazione smartphone, quest ' ultima permette di inviare al proprio Comune le foto-segnalazioni di degrado divise per categoria - rifiuti, vandalismo e incuria, dissesto stradale, zone verdi, segnaletica e affissioni abusive - e visualizzate su mappa.

Per utilizzare Decoro Urbano basta creare il proprio profilo dal sito web o attraverso l’applicazione smartphone, scaricabile gratuitamente negli application store per iPhone e Android. In alternativa è possibile effettuare l’accesso con il proprio account Facebook.

In seguito è possibile inviare le segnalazione dal sito Internet attraverso la procedura guidata o via smartphone, dove è sufficiente lanciare l’app e scattare una foto per far sìche il dispositivo vi associ automaticamente le coordinate GPS e visualizzi la segnalazione sulla mappa.
I Comuni attivi sono quelli che mediante un accordo di licenza gratuito hanno accettato di interagire con i cittadini. Hanno accesso ad un pannello di controllo che gli permette di visualizzare le segnalazione e organizzare gli interventi sul territorio.

Alcuni dati e le prospettive per il futuro

Al momento i comuni in Italia che utilizzano Decoro Urbano sono 138 (su 8095) sparsi su tutto il territorio nazionale. Dalla nascita di Decoro Urbano i comuni attivi hanno risolto più di 3.870 segnalazioni. E’ possibile diventare segnalatori anche in un Comune non attivo, spingendo in questo modo il proprio comune a partecipare al progetto. Roma è in testa alla classifica dei segnalatori con 9401 segnalazioni, anche se il comune non ha ancora attivato il contatto con i cittadini.
Olbia con 929 segnalazioni si colloca al secondo posto, ma essendo un comune attivo risultano 657 segnalazioni ancora in carico e 260 risolte e prontamente segnalate sulla mappa georeferenziale.
Maiora Labs sta per lanciare un nuovo strumento per segnalare i disservizi del Trasporto Pubblico Locale, iniziando da Roma, con la prospettiva futura di espandersi verso ad altre città e ad altri servizi.

LEGGI ANCHE:

“Decoro urbano” WE DU!



Lascia un commento