Le panchine verranno realizzate da due pittori
Beni comuni e amministrazione condivisa Patti di collaborazione Toscana

A Poggibonsi il patto sulle Panchine d’autore contro il femminicidio

Le panchine come simbolo per condannare gli episodi di femminicidio

Particolare ed interessante il primo patto di collaborazione siglato a Poggibonsi, in provincia di Siena: la realizzazione e la successiva manutenzione di due Panchine d'autore, chiaro messaggio per contrastare i fenomeni di femminicidio e di violenza sulle donne, purtroppo all'ordine del giorno delle cronache italiane. Il patto è stato siglato lo scorso 19 settembre tra l'Amministrazione comunale di Poggibonsi, guidata da David Bussagli e l'Associazione ViaMaestra, rappresentata da Isa Strambi.

Esordio atipico e innovativo dei patti dei collaborazione in quel di Poggibonsi, nel senese: realizzare e curare l’arredo urbano come chiaro segnale per condannare la violenza sulle donne.
Panchine d’autore è il nome dell’iniziativa come anche l’oggetto del primo patto di collaborazione tra il Comune di Poggibonsi tra l’amministrazione comunale, guidata da David Bussagli, e l’Associazione ViaMaestra, rappresentata da Isa Strambi.

Il patto è stato siglato lo scorso 19 settembre presso la casa comunale ed è il primo nel comune senese, dopo l’approvazione in consiglio comunale del Regolamento per la gestione condivisa dei Beni comuni urbani avvenuto nel novembre 2015 (in allegato il Patto di Collaborazione).

patto2Le due panchine oggetto del patto verranno decorate da due pittori locali, Samantha Casagli e Stefano Sardelli degli Estrorsi in modo da veicolare un messaggio forte e chiaro contro il dilagante, purtroppo, fenomeno della violenza sulle donne e di frequenti casi di femminicidio. La lotta contro il femminicidio è uno dei fari dell’azione dell’associazione poggibonsese, come riferito dalla presidente di ViaMaestra, Isa Strambi: “Un tema che, come Associazione, ci sta a cuore e su cui ci è sembrato giusto impegnarci usando l’arte non solo come fonte di bellezza, ma anche come forma di denuncia e di sensibilizzazione“. Stessa soddisfazione viene espressa dal sindaco David Bussagli che sottolinea come sia un’importante novità realizzare due panchine per sensibilizzare la cittadinanza su un tema come il femminicidio utilizzando il Regolamento per la gestione condivisa dei beni comuni, in quanto sintomo di una città che si prende cura di se stessa, veicolando anche messaggi di una certa delicatezza.

Il patto prevede la realizzazione e manutenzione di due panchine che verranno installate nel centro di Poggibonsi: il rosso sarà il colore predominante per la decorazione, unito all’utilizzo di colori acrilici adatti alla permanenza all’aperto con un protettivo finale per la conservazione della panchina.

LEGGI ANCHE:



Lascia un commento