fbpx
Beni comuni e amministrazione condivisa Notizie Storie e notizie

Il Giardino del Gratta nel cuore di Firenze torna al suo splendore

Gli Angeli fiorentini hanno restituito a tutti un altro angolo “bello” nel cuore antiquario della città

Un giardino riportato al suo splendore: questo il risultato dell’intervento di oggi dei volontari della Fondazione degli Angeli del Bello nel cuore antiquario di Firenze.
Il giardino del Gratta, ubicato nella già riqualificata p.zza dei Ciompi, dopo un prima intervento svolto poco tempo fa, è stato sistemato questa mattina da 30 volontari della Fondazione e residenti nella zona, che avevano più volte sollecitato un intervento degli Angeli. Il Giardino, intitolato all’artista circense Evaristo Caroli, ha avuto una storia vivace nel dopoguerra ed è stato uno dei quartieri più popolari della città, espressione della fiorentinità.
Le operazioni di oggi, che hanno incuriosito i tanti passanti, hanno impegnato i partecipanti nella pulitura delle aiuole e del giardino che ospita bellissime rose, la sistemazione e pittura delle panchine presenti e la rimozione di scritte vandaliche sui muri di Palazzo Gerini, in particolare intorno al murales di Fuad Aziz (in copertina), donato dall’artista di origine curda negli anni 90 alla Scuola Gaetano Barbieri presente nell’area.

Oggi, quindi, dopo la più famosa riqualificazione di Piazzetta dei Tre Re, ma anche p.zza San Simone, p.zza dei Cavallari e p.zza del Giglio, gli Angeli fiorentini hanno restituito a tutti un altro angolo “bello” nel cuore antiquario della città, con azioni semplici. I gesti comuni dei partecipanti, i sorrisi e la voglia di raccontarsi, insieme alle pettorine con le alette bianche, una grande vela della Fondazione in mezzo alla piazza ed una breve spiegazione all’ingresso del giardino, hanno richiamato l’attenzione di tanti.
«Siamo felici della mattinata e della partecipazione di oggi – ha dichiarato il Presidente della Fondazione, Giorgio Moretti -, visto che in questa piazza siamo stati chiamati dai cittadini. Un giardino per i bambini, da vivere quotidianamente, restituito alla città in una zona bellissima, frutto di una riqualificazione urbana importante realizzata dall’Amministrazione comunale. Mancava un occhio in più per questa parte della piazza, per questo noi oggi siamo qui, per ricordare che per voler bene alla propria città non servono gesti eclatanti, ma piccole azioni quotidiane!».

Nella mattinata, inoltre, alcuni volontari si sono presi cura del Tabernacolo di Piazza dei Ciompi, angolo via Pietrapiana. Queste nicchie, diffuse a Firenze, sono da tempo prese a cuore dalla Fondazione; tabernacoli che raccontano l’arte e la storia di Firenze e spesso sono opera di famosi maestri. Le attività di “conservazione programmata”  vengono pianificate ed effettuate grazie all’aiuto del Comitato dei Tabernacoli ed il contributo di Friends of Florence, in collaborazione con Italiana Servizi Spa (partner tecnico). Nello specifico gli Angeli si occupano di preparare l’area di intervento e quindi pulire i vetri ed il tabernacolo, rimuovere eventuali scritte vandaliche dai muri contigui, pulire le targhe e monitorare costantemente i Tabernacoli ed il loro stato.

Francesca Calonaci
Ufficio stampa Fondazione Angeli del bello
f.calonaci@aliaspa.it