La Toscana dei Beni comuni: sciogliamo alcuni nodi!

Toscana
Mappa non disponibile

Data / Ora
Date(s) - 17/02/2022
15:30 - 17:30

Categorie


Giovedì 17 febbraio 2022, dalle ore 15:30, torna l’appuntamento con “La Toscana dei beni comuni“.

Di cosa parleremo?

Nel corso di questo appuntamento saranno affrontati alcuni degli argomenti più controversi che spesso hanno rappresentato e rappresentano tuttora “nodi” difficili da sciogliere per la sottoscrizione dei Patti di collaborazione, pur essendovi talora chiare indicazioni normative o attuative. Tra questi, i temi della sicurezza ed assicurazioni, contributi, l’ufficio comunale dei beni comuni e la comunicazione/informazione.
Labsus intende affrontare questi temi chiamando a fare il punto della situazione sia le istituzioni che i protagonisti di esperienze concrete sui nostri territori, con l’obiettivo di facilitare l’applicazione attuativa della legge regionale 71/20 e la sottoscrizione di Patti di collaborazione per la cura dei “beni comuni”. Ma anche di dare attuazione piena a ciò che s’intende per Amministrazione condivisa, la cui teorizzazione è iniziata ormai 25 anni fa e che sottende un cambiamento profondo della cultura amministrativa “tradizionale” per adeguarsi a nuove esigenze di democrazia, più che mai necessarie in questa fase di elaborazione e attuazione del PNRR.

All’evento parteciperanno:

  • Stefano Ciuoffo, Assessore Regione Toscana; Emiliano Fossi, ANCI-Toscana;
  • Fabio Giglioni, Labsus e Prof. Diritto Amministrativo;
  • Angelo Ferrario, Comune di Pistoia;
  • Massimo Mannoni, ex funzionario del Comune di Livorno;
  • Ilaria Vietina, Comune di Lucca;
  • Rossana Caselli, Labsus.

Nel corso dell’evento, inoltre, sarà presentato il “Protocollo d’Intesa” recentemente elaborato da Regione Toscana, Anci Toscana e Labsus, per promuovere l’Amministrazione condivisa e la conoscenza degli strumenti che la stessa legge regionale n.71 mette a disposizione sui nostri territori.

L’evento potrà essere seguito sui canali social di Labsus (Facebook e YouTube).