Torna l’appuntamento con “La Toscana dei Beni comuni”

Toscana
Mappa non disponibile

Data / Ora
Date(s) - 29/11/2022
15:30 - 17:30

Categorie


Martedì 29 novembre 2022, dalle ore 15:30 alle ore 17:30, torna l’appuntamento con “La Toscana dei Beni comuni“, un ciclo di incontri nati e pensati per mettere a confronto le diverse esperienze di Amministrazione condivisa diffuse sul territorio e fornire delle utili indicazioni per la corretta applicazione della legge regionale n. 71 del 2020.

Il futuro dei Beni comuni toscani

Quali sono gli elementi di successo delle iniziative in materia di governo dei Beni comuni che si sono sviluppate in questi anni in Toscana e quali, invece, quelli di freno? Quali strumenti sono necessari per governare le diverse forme di Amministrazione condivisa, dando loro stabilità e continuità? È possibile sviluppare una visione di insieme che permetta di cogliere le diverse interazioni ed opportunità presenti sul territorio? Come si può arrivare ad una visione di Amministrazione condivisa sistemica?
Partendo dal racconto di tre diverse esperienze “di successo”, gli ospiti del webinar risponderanno a questi e ad altri quesiti, tentando di definire insieme il futuro dei beni comuni in Toscana.

Gli ospiti

Ai saluti di Stefano Ciuoffo, Assessore alla Partecipazione della Regione Toscana, Pasquale Bonasora, Presidente di Labsus, e di Simone Gheri, Direttore Anci Toscana, seguiranno gli interventi di:

  • Simona Bottiglioni del Comune di Lucca, che parlerà del distretto di economia civile della Provincia di Lucca;
  • Angelo Ferrario del Comune di Pistoia, che parlerà dei Patti di collaborazione conclusi nel suo comune e nati per unire i “territori periferici”;
  • Miguel Martinez, un cittadino attivo che porterà l’esperienza del giardino degli ex Nidiaci di Firenze.

L’evento sarà coordinato da Rossana Caselli. Al termine del webinar, sarà possibile richiedere l’attestato di partecipazione. Per partecipare, cliccare QUI.
È possibile rivedere gli altri appuntamenti del ciclo “La Toscana dei Beni comuni” sui canali social di Labsus (Facebook e Youtube)

Clicca QUI per scaricare la locandina