Volontariato

Cinque per mille: profili e problematiche costituzionali

Si tratta della rilevante novità nell'ordinamento giuridico italiano in cui si prevede, alla luce delle disposizioni introdotte dalla legge n. 266/2005, la possibilità per il contribuente di destinare una quota pari al cinque per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche a sostegno del cosiddetto “terzo settore”, del finanziamento della ricerca scientifica e sanitaria, delle attività sociali svolte dal comune di residenza. A cura di Alessandro Simonato



Lascia un commento