Penati: la sussidiarietà è fondamentale per il nuovo welfare
Notizie

Solidarietà 2010

Le imprese responsabili della sussidiarietà

Sodalitas ha presentato i primi risultati raggiunti dal progetto che ha coinvolto oltre 80 esponenti di imprese, organizzazioni nonprofit, università, istituzioni e che ha lavorato per tutto il 2006 su quattro gravi emergenze sociali

Nell’incontro "Solidarietà 21. Un anno dopo" (7 febbraio 27, Assolombarda), Sodalitas – davanti a un pubblico di oltre 3 persone – ha presentato i primi risultati raggiunti dai Tavoli di lavoro multistakeholder che, composti da oltre 8 esponenti di imprese, organizzazioni nonprofit, università, istituzioni, hanno lavorato per tutto il 26 su quattro gravi emergenze sociali:

1)
I giovani tra disagio educativo e precarieta’ lavorativa;
2) Integrazione e Immigrazione;
3) Nuove forme di poverta’ e invecchiamento della popolazione;
4) Centralità della persona e della famiglia nella impresa e nella società.

L’evento si è aperto con l’intervista esclusiva ad Amartya Sen, Premio Nobel per l’Economia nel 1998, che ha affermato: "Penso che le aziende possano contribuire efficacemente a contenere i problemi ben identificati da Sodalitas, e sono convinto che le aziende possano contribuire efficacemente a risolverli.

Questo distingue le imprese socialmente responsabili da quelle che non lo sono”. Paolo Anselmi, Vicepresidente di Eurisko, ha osservato, con riferimento alla percezione degli italiani, che “Il disagio mostra segnali di accentuazione soprattutto tra i giovani e tra le donne. Nei confronti degli immigrati sono cresciuti diffidenza e timore”.

Anche le istituzioni hanno sottolineato l’urgenza dei temi trattati, e la fiducia che imprese e organizzazioni nonprofit possano contribuire a contenerli. Di seguito una sintesi degli interventi principali. Paolo Ferrero, Ministro della Solidarietà sociale: “una concezione adeguata della responsabilità sociale delle imprese possa contribuire efficacemente ad affrontare alcuni dei temi indicati”.

Inoltre, "l’assunzione quindi di un ruolo positivo e di promozione degli standard da parte delle imprese apicali significa svolgere un ruolo di responsabilità sociale senza abdicare ai propri obiettivi imprenditoriali.”

Filippo Penati, Presidente della Provincia di Milano, ha sottolineato l’importanza che si rafforzino sul territorio reti e sinergie tra soggetti diversi: “La collaborazione tra organizzazioni del privato sociale, imprese ed istituzioni, nell’ottica della sussidiarietà, è fondamentale per la costruzione del nuovo Welfare. In questo senso, il lavoro svolto da Sodalitas è un esempio concreto di come soggetti diversi possano lavorare assieme per il bene comune".

Inoltre, “le imprese possono fare molto per integrare i lavoratori extra-comunitari, in grado a loro volta di favorire il processo di internazionalizzazione del nostro sistema economico. La nascita della Città Metropolitana contribuirà positivamente al rafforzamento della coesione sociale nel territorio.” Mariolina Moioli, Assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali del comune di Milano: “Le istituzioni da sole non sono in grado di dare risposte alla domanda sociale crescente. Devono confrontarsi con la società civile: da questa interazione può scaturire l’innovazione sociale”.

Roberto Formigoni, Presidente della Regione Lombardia, ha osservato, infine, come profit e nonprofit debbano fare sistema per affrontare le emergenze sociali: “Il metodo adottato dal Governo lombardo è quello di fare sistema, per realizzare un’efficace governance della rete di iniziative promosse da soggetti, profit e nonprofit, operanti nel tessuto socioeconomico.

Questo è il nostro modo di pensare al futuro sistema di Welfare come luogo in cui i soggetti possano sentirsi egualmente protagonisti.”



ALLEGATI (1):

Lascia un commento