Percorsi di formazione sui temi della cittadinanza attiva europea
Volontariato

Volontari: destinazione Europa

Una nuova frontiera per i centri di servizio

Sostenere i volontari nella costruzione dell'Europa sociale. Un nuovo progetto dei CSV e della rappresentanza in Italia della Commissione Ue.

Sostenere le organizzazioni a sentirsi parte alla costruzione di una Europa sociale di cittadinanza attiva è l’obbiettivo di Destinazione Europa, un grande progetto europeo sviluppato su un percorso articolato di formazione, che prende il via in queste settimane e vede coinvolto il Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio CSV.Net. Il progetto, una partnership tra CSV.net e Rappresentanza in Italia della Commissione Europea con la collaborazione del Forum del Terzo Settore, si propone di formare 15 formatori in tutta Italia, incaricati loro volta di promuovere nel proprio territorio di competenza – d’intesa con gli organizzatori del corso per formatori ed i tavoli regionali di coordinamento UE-società civile – analoghe iniziative di formazione ed informazione europea sui temi della democrazia partecipativa, dei diritti e della cittadinanza attiva europea, della nuova programmazione finanziaria27-213 con specifico riferimento ai programmi di solidarietà sociale.

Il progetto prevede diverse fasi ed azioni: in primo luogo il percorso formativo iniziale di tre giornate destinato ai futuri formatori, che dovranno in seguito realizzare sul proprio territorio di riferimento, in coordinamento con gli organizzatori del corso, iniziative e percorsi di formazione rivolti a volontari, dirigenti delle organizzazioni di volontariato,dell’associazionismo e, in generale, ai rappresentanti della società civile e alla cittadinanza attiva sui temi del progetto, per un minimo di 6 ore/persona di formazione.

Formare 15 formatori in Italia
Destinazione Europa è cofinanziato al 5% dalla Commissione Europea e al 5% da CSVnet, che organizzerà la partecipazione di 1 formatori, ai quali si affiancheranno 5 delegati di Europe Direct.
Per sostenere il percorso, anche al di fuori e oltre i momenti seminariali, il progetto sarà supportato da un sito Internet per la presentazione dei progetti e da un’intranet che conterrà tutto il materiale didattico ed informativo da proporre nelle iniziative di formazione locale, i calendari delle iniziative, i contatti e servirà per la comunicazione e lo scambio interattivo di informazioni.

“Siamo alle porte di una nuova stagione dei CSV – ha commentato Marco Granelli, Presidente di Csv.Net – dove i Centri acquisteranno un ruolo sempre più incisivo nelle politiche della società civile in Italia. Abbiamo creato in seno a CSV.Net il Gruppo Europa proprio per amplificare il ruolo di interlocutori con le istituzioni europee ed allargare le opportunità di partnership per progetti e bandi. La sfida ora è quella di creare un percorso che consenta di trasferire a livello comunitario le esperienze e le buone prassi dei Centri di Servizio italiani, sviluppando allo stesso momento nelle nostre organizzazioni una cultura di appartenenza ad un ambito sovranazionale.”



Lascia un commento