La 'via digitale' per coinvolgere la società civile nelle decisioni delle amministrazioni.
Notizie

A Genova (e non solo) De.Ci.Di. tu

Democrazia Cittadinanza Digitale

Politiche del lavoro e formazione, istruzione, servizi sociali e pari opportunità, trasporti e viabilità, ambiente e territorio: questi i temi scelti per la sperimentazione della partecipazione ‘elettronica’ alle decisioni della provincia.
Oltre al capoluogo ligure, nel progetto De.Ci.Di. (Democrazia Cittadinanza Digitale) sono coinvolte le province di Alessandria, Ascoli Piceno, La Spezia, Lecce, Pesaro-Urbino, Piacenza e Savona.

L’iniziativa è finanziata dal Cnipa (Centro nazionale per l’innovazione nella pubblica amministrazione) e vuole sperimentare una nuova forma di partecipazione dei cittadini attraverso la consultazione elettronica su temi rispetto ai quali l’amministrazione è chiamata a prendere decisioni. Obiettivo dichiarato, “far partecipare la società civile alla definizione del bilancio”.
Il progetto sperimentale prevede cinque fasi: l’accreditamento sul sito dei cittadini; una prima votazione sui temi indicati ‘al buio’, cioè senza specifiche informazioni; una fase di informazione on line durante la quale tutti i soggetti della società civile, delle professioni, dei sindacati e degli enti intermedi stimolano il dibattito e forniscono spunti e documenti; la seconda votazione ‘illuminata’, sulla base del dibattito elettronico;infine, la restituzione dei dati ai cittadini.
La provincia di Genova, che ha promosso l’iniziativa un anno fa, ha già presentato i risultati della consultazione. Gli altri territori sono invece in fasi diverse del percorso. Tutte le informazioni e i relativi documenti sono a disposizione sul sito www.decidi.it.


Lascia un commento