L ' inclusione degli immigrati nella normativa regionale.
Labsus Papers

Immigrazione, cosa fanno le regioni

La legislazione regionale come strumento di coesione

L’inclusione sociale ed economica degli immigrati si realizza prevalentemente a livello locale.Per questo può risultare importante analizzare quali strumenti normativi siano stati messi in campo a livello regionale per governare i fenomeni migratori. È quanto ha fatto Paolo Attanasio nel Paper "Le leggi regionali sull'immigrazione".

L’Autore ha messo a confronto le leggi di quattro regioni: Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo e Liguria. Complessivamente sono dodici le regioni italiane che si sono dotate o stanno approntando dispositivi normativi mirati, rivolti, quindi, a circa il 65 per cento degli immigrati residenti nel nostro paese.

L’autore, dopo quindici anni di lavoro in Italia e all’estero nel settore della cooperazione internazionale, è oggi impegnato nell’analisi del fenomeno migratorio. Ha seguito come consulente le elezioni delle consulte degli immigrati di Bolzano e di Merano e il coordinamento delle politiche di integrazione della giunta provinciale di Bolzano. È tra i redattori del Dossier statistico immigrazione della Caritas e ha al suo attivo diverse pubblicazioni e ricerche.

Citazione Suggerita:
ATTANASIO P., Le leggi regionali sull’immigrazione, in Labsus Papers (27), Paper n. 3.


ALLEGATI (1):

Lascia un commento