La comunità di volontari è una risorsa per la diplomazia italiana, se vista con la lente della sussidiarietà
Notizie

Napolitano: credo nella sussidiarietà

Visita alla comunità di Sant ' Egidio il 2 febbraio

Nel bel mezzo della crisi politica e istituzionale, il presidente Giorgio Napolitano visita la comunità di Sant’Egidio definendola “un’oasi di serenità e impegno”.
È questa l’occasione per ribadire il valore del principio costituzionale della sussidiarietà.

L’Italia è, per voce dello stesso Napolitano, “agitata e confusa”. E in questo clima lo spazio dell’impegno si sposta nelle stanze del volontariato e della cittadinanza attiva.

Il fondatore della comunità di Sant’Egidio, Andrea Riccardi, ha ringraziato Napolitano “per essere venuto a trovarci, in questi giorni cosi’ impegnati". "La voglia di venire la avevo, il tempo l’ho trovato", ha replicato il capo dello Stato, che poi ha aggiunto: "La vostra è una comunita’ ecclesiale e sociale. Guardate con intelligenza alle cose del mondo, mossi da passione cristiana".

E ha poi aggiunto: "Siete una preziosa risorsa anche per la diplomazia italiana. Ma ora mi fermo perche’ potrei essere rimproverato dalla Farnesina. Ma io credo nella sussidiarietà".



Lascia un commento