Professionalizzare il Terzo settore
Notizie

La Scuola Sociale di Zingaretti

Rafforzare e rendere competitivo un settore strategico

Inaugurata i primi di giugno la Scuola Sociale a Roma, sulla Cassia. Sarà finalizzata alla formazione di figure specializzate nell’ambito del sociale, del volontariato, della cooperazione. Nuove professionalità, dunque, al fine di rendere più competitivi i servizi offerti dalla cooperazione sociale sul territorio.


Iniziativa inedita a livello nazionale, nata per volontà della Provincia di Roma, la Scuola Sociale punta alla formazione di figure professionali che operino nell’ambito del sociale. Il cosiddetto Terzo Settore, infatti, non ricopre un ruolo marginale in Italia, neanche in termini di Pil. Come evidenziato anche dall’assessore alle Politiche del Lavoro e della Formazione, Massimiliano Smeriglio, infatti, si tratta di “un settore strategico” sul quale bisogna investire.

Che il lavoro dei soggetti del Terzo settore sia determinante nel miglioramento della qualità della vita, nei territori ove questi operano, è fuor di dubbio, anche perché tali soggetti giungono spesso lì dove il “pubblico” non arriva direttamente o è carente. Affinché i servizi offerti dai soggetti del Terzo settore siano maggiormente competitivi, la Provincia di Roma si è dunque impegnata a creare una scuola di formazione specializzata. Non solo corsi di formazione, però. La Scuola sociale, infatti, si propone anche di ospitare presentazioni di libri, incontri pubblici, seminari, dibattiti, tavole rotonde ed esposizioni che abbiano sempre ad oggetto i temi della solidarietà e delle prospettive delle politiche e dei servizi sociali.

Come affermato dal presidente della Provincia Nicola Zingaretti:” Abbiamo un grande bisogno di limitare il disagio sociale, chiudere le sacche di emarginazione e prosciugare il brodo nel quale si genera la violenza. Questo si può fare in tanti modi – ha continuato Zingaretti – ma soprattutto rendendo più forte lo straordinario esercito della solidarietà, fatto di volontari e di giovani. Questa scuola si rivolge proprio a loro".



Lascia un commento