" Il principale obiettivo è quello di definire un Piano di adattamento climatico per la città di Bologna attraverso l ' attiva partecipazione di istituzioni, cittadini e imprese locali. "
Notizie Notizie

Al via il progetto LIFE+ BLUE AP-Bologna città resiliente

Cittadini e imprese per il Piano di adattamento al mutamento climatico

Al via a Bologna il processo partecipato nell'ambito del progetto " LIFE+ BLUE AP-Bologna città resiliente " coordinato dal comune di Bologna: obiettivo è definire nel luglio 2014 il Piano di adattamento al cambiamento climatico per la città . Partner del progetto sono Kyoto Club, Ambiente Italia e Arpa Emilia Romagna.

Il 26 novembre si svolgerà a Bologna, presso la sala del quartiere Santo Stefano, in via Santo Stefano 119, dalle ore 17.00 alle ore 19.00, l’incontro inerente il processo partecipato nell’ambito del progetto ” LIFE+ BLUE AP-Bologna città resiliente ” . Il progetto, coordinato dal Comune di Bologna e sostenuto dai partner Kyoto Club, Ambiente Italia e Arpa Emilia Romagna, ha come obiettivo quello di fornire alla città gli strumenti necessari per poter affrontare gli effetti devastanti del cambiamento climatico. All’incontro prenderanno parte i rappresentanti delle istituzioni, delle associazioni di categoria presenti sul territorio nonché delle associazioni ambientaliste e dei consumatori, imprese e cittadini. Il progetto si svilupperà sulla base di tre diverse fasi di coinvolgimento aventi come obiettivo comune la diffusione di conoscenze e la possibilità di avanzare idee e proposte utili ad una maggior definizione del Piano di adattamento previsto per luglio 2014.

Le fasi del coinvolgimento

Nell’ambito della prima fase l’attenzione sarà focalizzata sulle principali criticità presenti a livello locale; i temi saranno sviluppati in riferimento a tre settori differenti nell’ambito di tre incontri tematici che riguarderanno il Settore agricolo, il Settore civile e quello industriale e dei servizi. A gennaio 2014 prenderà il via la seconda fase del progetto attraverso tre focus group intersettoriali nell’ambito dei quali verranno definiti aspetti specifici degli effetti del cambiamento climatico. La terza ed ultima fase, prevista per marzo 2014, sarà dedicata all’individuazione di sei progetti pilota e vedrà il diretto coinvolgimento di enti e imprese locali con l’obiettivo di rendere la città meno sensibile al mutamento climatico. Bologna assume cosìla veste di città -pilota, la prima in Italia che , in linea con le pressanti preoccupazioni sorte anche a livello europeo, tenterà di sviluppare quegli strumenti necessari atti a fornire un argine contro gli effetti devastanti del mutamento climatico.

BlueAp, Bologna città resiliente

” BLUE AP (Bologna Local Urban Environment Adaptation Plan for a Resilient City) ” , si legge sul sito, ” è un progetto LIFE+ (LIFE11 ENV/IT/119) per la realizzazione del Piano di Adattamento ai Cambiamenti Climatici per il Comune di Bologna. ”
Il progetto, nato il 1 ottobre 2012, ha come principale obiettivo quello di definire un Piano di adattamento climatico per la città di Bologna attraverso l’attiva partecipazione di istituzioni, cittadini e imprese locali. E’ inoltre prevista l’elaborazione di un piano economico finalizzato all’individuazione di strumenti di finanziamento adeguati a sostenere l’impresa. Si prevedono inoltre iniziative che mirano ad una generale sensibilizzazione sul tema ed al coinvolgimento di molteplici attori sociali. L’efficacia e la sostenibilità delle misure adottate saranno inoltre monitorate cosìda permettere ad altre comunità locali di utilizzare i modelli sviluppati. La data prevista per il termine del progetto è il 30 settembre 2015.

Per saperne di più: BLUEAP

LEGGI ANCHE:



Lascia un commento