Combattere lo stereotipo, se ne parla a Roma il 12 dicembre presso il Piccolo Apollo - Centro Aggregativo Apollo 11 (ore 16-19)
Notizie Notizie

Inclusione sociale, al via l’open meeting del progetto Beams

Roma ospita un convegno sul tema dell'integrazione e la convivenza urbana

Favorire la convivenza urbana e l'inclusione sociale i temi al centro dell'open meeting del progetto europeo Beams promosso da Cittalia e organizzato in collaborazione con Unar, Arci, Piuculture, Apollo 11 e ZaLab. L'evento, in programma il 12 dicembre a Roma presso il Piccolo Apollo - Centro Aggregativo Apollo 11 (c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80b), vedrà la partecipazione di rappresentanti delle comunità straniere a Roma per discutere strategie e proposte per superare gli stereotipi.

Come superare gli stereotipi per favorire l’incontro tra culture e l’inclusione sociale? E’ a partire da questo interrogativo che prenderà il via l’incontro dal titolo: “Roma vista dalle comunità straniere: superare lo stereotipo attraverso il dialogo e la partecipazione” promosso da Cittalia, il centro studi dell’Anci, nell’ambito del progetto europeo Beams (Breaking down European attitudes towards migrant/minority stereotypes). Un forum aperto a cittadini, associaizoni e amministratori locali per fare il punto sulle iniziative e le strategie in campo di lotta alla discriminazione e allo stereotipo.

Il programma della giornata

L’incontro si articolerà in due momenti: nel corso della prima parte dei lavori prenderanno parte al dibattito il direttore Generale UNAR Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali Marco De Giorgi, l’assessore alla cultura di Roma Capitale Flavia Barca, il responsabile immigrazione e lotta al razzismo di Arci Filippo Miraglia, il presidente dell’Associazione Prendiamo la parola Mercedes Lourdes Frias e il project manager del progetto Beams per Cittalia Gabriele Guazzo.
Nel corso della seconda parte della giornata spazio invece a video tematici realizzati da Zalab che introdurranno la discussione sui temi delle seconde generazioni, delle condizione delle donne migranti e dei servizi urbani per l’integrazione. Ne parleranno Mohamed Abdalla Tailmoun della Rete G2, la consigliera aggiunta per l’Europa non comunitaria di Roma Capitale Tetyana Kuzyk, la poetessa e rifugiata politica curda Hevi Dilara e la redattrice di Piuculture Raisa Ambros.
I lavori saranno moderati dai giornalisti Simone d’Antonio di Cittalia e Piera Francesca Mastantuono di Piuculture.

Convivenza urbana e integrazione

Il dibattito vuole offrire l’occasione per un confronto tra amministrazione locale, cittadini e associazioni sulle strategie da mettere in campo per superare gli stereotipi e favorire la convivenza urbana attraverso il diretto coinvolgimento dei quartieri cittadini. Obiettivi questi prioritari per il progetto europeo Beams, co-finanziato dal Programma Diritti Fondamentali e Cittadinanza della Commissione Europea, che vede la partecipazione di quindici partner europei al fine di “promuovere il dialogo, la comprensione interculturale e la tolleranza nel territorio dell’Unione Europea” per riscrivere le politiche europee di lotta al razzismo.
“Beams – si legge sul sito del progetto – analizza la produzione di cultura popolare più diffusa per capire come gli stereotipi, in particolare quelli di natura razziale, vengono definiti ed utilizzati per creare l’opinione pubblica e atteggiamenti discriminatori soprattutto nel campo del lavoro, dell’accesso ai servizi e nella completa integrazione delle minoranze”.

Per partecipare all’incontro scrivere a Gabriele Guazzo, project manager Beams per Cittalia: guazzo@cittalia.it
Scarica il programma

gallo@labsus.net
Twitter: @AngelaGallo1

LEGGI ANCHE:

 



Lascia un commento