Il motto dell ' iniziativa : " learning from one another - supporting one another "
Notizie Notizie

Civitas Capital, fondi europei per la mobilità sostenibile

Stanziati nuovi fondi europei per promuovere la mobilità sostenibile nelle città europee

La Commissione Europea ha deciso di stanziare 4 milioni di euro in collaborazione con 14 tra istituti di ricerca europei, associazioni, imprese di consulenza e 10 piccole e medie imprese per la realizzazione di Civitas Capital, programma triennale finalizzato alla promozione e all'implementazione della mobilità sostenibile. Obiettivo dell'iniziativa è creare una nuova cultura della mobilità sostenibile attraverso la ricerca di soluzioni alternative per migliorare i sistemi di trasporto pubblico e la qualità della vita dei cittadini.

civital capital

Si chiama Civitas Capital l’iniziativa per una mobilità sostenibile co-finanziata dalla Commissione Europea in collaborazione con quattordici tra PMI, istituti di ricerca europei, associazioni e imprese di consulenze. Il progetto di durata triennale si colloca dell’ambito del programma quadro dell’Unione Europea finalizzato alla promozione di una mobilità urbana sostenibile.
La Commissione ha infatti siglato una convezione con la quale ha deciso di destinare 4 milioni di euro al progetto Civitas, acronimo inglese per “cities, vitality, sustainability”. L’iniziativa è stata lanciata per la prima volta nel 2002 ed ha investito circa 200 milioni di euro per il finanziamento di 700 attività di dimostrazione che hanno coinvolto una rete di 200 città attirando investimenti di partner sia pubblici che privati.
Siim Kalla Commissario al trasporto urbano ha sottolineato che questa iniziativa dimostra la volontà tangibile dell’Unione Europea di volersi dotare finalmente di una dimensione urbana nella politica dei trasporti e l’impegno a promuovere una mobilità maggiormente sostenibile.

Gli obiettivi

Il cuore dell’iniziativa consiste nel creare una vera propria cultura della mobilità sostenibile attraverso l’esplorazione di soluzioni alternative e il coinvolgimento dei cittadini. Ogni città è diversa dalle altre, dunque l’unico modo per ottenere cambiamenti efficaci è quello di coinvolgere attivamente i cittadini che conoscono la propria città e le sue problematiche. Tuttavia si possono riscontrare delle somiglianze nelle problematiche che affliggono le città europee e almeno, una delle 58 dimostrazioni realizzate nelle città che negli anni hanno aderito all’iniziativa potrebbero essere adottate con successo in tutte le altre città europee. Infatti, il metodo utilizzato è un metodo integrato ovvero basata oltre che sulla ricerca di nuove soluzioni, anche sulla collaborazione tra le città e i loro cittadini. Non a caso il motto dell’iniziativa è ” learning from one another – supporting one another ” .

Le soluzioni

Ogni città può scegliere tra più di otto categorie di soluzioni sostenibili in base alle proprie necessità , tra cui:

  1. Utilizzo di veicoli e carburanti puliti: l’utilizzo di veicoli a biogas, biodisel, gas naturale, gas locale e di veicoli ibridi costituiscono un passo avanti verso una sempre maggiore indipendenza dai combustibili fossili e dal sempre instabile prezzo del petrolio sul mercato.
  2. Una più efficiente gestione della mobilità : l’obiettivo è quello di modificare le abitudini dei viaggiatori e di convertirli alla cultura della mobilità sostenibile, attraverso campagne di educazione e d’informazione.
  3. Miglioramento del trasporto collettivo: la creazione di un trasporto pubblico che sia efficiente, conveniente e di qualità potrebbe essere la soluzione per eliminare il problema della congestione che affligge la maggior parte delle capitali europee.
  4. Sicurezza e protezione: investire maggiori risorse per la realizzazione di piste ciclabili e pedonali sicure potrebbe essere un modo per disincentivare l’utilizzo dell’automobile insieme al car sharing e al car pooling.

Civitas Capital aprirà i suoi bandi il 28 febbraio per cinque settimane. Il termine per la presentazione elettronica delle domande è fissata al 4 aprile 2014. A seguito di una valutazione da parte del Comitato di Capital Management Civitas e all’approvazione finale da parte della Commissione Europea le attività dovrebbero iniziare entro la fine di maggio 2014.

LEGGI ANCHE:
Bici senza frontiere: gara tra ciclisti urbani
La settimana della mobilità sostenibile
Certificare il carpooling: la prima app per smartphone
La seconda ricostruzione e i beni comuni



Lascia un commento