I bambini ecovigili comminano " multe al contrario " ai cittadini più virtuosi
Notizie Notizie

In Trentino i bambini diventano ecovigili

Tutti a lezione di raccolta differenziata

Una singolare iniziativa è stata promossa nella Comunità della Vallagarina, in provincia di Trento, che vede il coinvolgimento di circa 750 bambini delle scuole primarie del territorio. L ' iniziativa, partita a novembre, ha lo scopo di formare i bambini in maniera giocosa sulla raccolta differenziata, trasformandoli in ecovigili e al tempo stesso coinvolgendo gli adulti comminando " multe al contrario " per i cittadini più virtuosi.

L’iniziativa, ideata dall’Associazione di Promozione Sociale H2o+ in collaborazione con la Rete Trentina di Educazione Ambientale dell’APPA e il centro di riciclaggio creativo Remida di Rovereto, è nata con l’obiettivo di educare i cittadini a prendersi cura del loro futuro fin dalla prima infanzia. In Trentino l’amministrazione ha lanciato una campagna di sensibilizzazione sulla tematica della raccolta differenziata e per interessare maggiormente i cittadini. Nella Comunità della Vallagarina sono stati coinvolti i bambini che frequentano le terze e le quarte elementari della zona e sono stati muniti di ” spilletta ” e ” blocchetto per le multe ” diventando ecovigili a tutti gli effetti. L’idea nasce per dare il buon esempio a tutta la regione, visto che uno degli obiettivi di quest’ultima è ridurre la produzione di rifiuti. I bambini, alla fine di questa esperienza, saranno in grado di fare la raccolta differenziata e conosceranno quei luoghi a disposizione dei cittadini come i servizi di raccolta rifiuti a domicilio e i Centri Raccolta Materiale e, potranno per una volta educare loro, i propri genitori.

I bambini ecovigili all’opera!

I bambini ecovigili delle classi coinvolte sono stati formati con delle lezioni in classe da educatori ambientali e con delle visite fuori sede presso i Centri di raccolta e alla discarica comprensoriale dei Lavini. Dopo essere stati istruiti per insegnare agli adulti ad applicare le regole delle 4R: riduzione, riutilizzo, riciclo, recupero fino ad arrivare alla raccolta differenziata, sono passati all’azione, dotati di un blocchetto di ” multe al contrario ” per premiare i cittadini che seguono uno stile di vita rispettoso dell’ambiente.
Lo scopo non è punire i comportamenti sbagliati ma premiare chi si comporta bene coinvolgendo in primis i genitori dei bambini. Sono previsti dei momenti di gioco, ad esempio i bambini ecovigili vengono portati nei supermercati e controllano chi fa la spesa, premiando con delle ” multe al contrario ” chi usa la borsa di stoffa invece dei sacchetti di plastica, chi ricarica i flaconi del detersivo riutilizzando i vecchi flaconi e cosìvia.
Ogni bambino diventerà un ” vero ” ecovigile dopo aver compilato almeno 20 verbali. L’iniziativa prevede anche un concorso in cui i bambini delle classi coinvolte devono immaginare e disegnare il perfetto ecovigile. Il disegno vincitore diventerà la mascotte della Comunità della Vallagarina e apparirà su alcuni gadget.

LEGGI ANCHE:



Lascia un commento