fbpx

"Quello che cerchiamo sono le soluzioni che non solo fanno inquinare di meno ma riducono anche i costi di gestione della casa"
Notizie Notizie

Cortili Ecologici, un progetto europeo per stili di vita “green” e risparmiare in bolletta

L'iniziativa che premia le buone abitudini quotidiane

Cortili Ecologici è  il  primo progetto che unisce comunità  virtuali e reali per cercare insieme le soluzioni più intelligenti contro lo spreco di risorse. Aderiscono all'iniziativa, promossa dalla Commissione europea, non solo famiglie e condomini ma anche l'intera comunità  virtuale che, attraverso il sito ufficiale del progetto, può contribuire materialmente alla riduzione dello spreco e anche della bolletta.

Il progetto Eco Courtscortili ecologici,  uno dei progetti Life finanziati dalla Commissione Europea, parte dall’idea che i condomini e soprattutto le famiglie che li abitano siano i soggetti ideali per dare vita ad una rivoluzione ecologica. L’obiettivo è quello di dimostrare che adottando comportamenti virtuosi sia possibile ridurre gli sprechi e migliorare cosìla vivibilità  dei luoghi comuni. Il progetto è rivolto sia alle comunità  fisiche come famiglie, condomini, comunità  ma anche a quelle virtuali purché siano disposte a sostituire le vecchie abitudini con nuove soluzioni finalizzate al risparmio energetico e perché no anche al risparmio in bolletta.
E’ stato calcolato infatti che seguendo gli opportuni accorgimenti è possibile arrivare fino ad un risparmio del 30% nel consumo d’acqua ad uso domestico, del 15% in energia nei condomini e del 15% in rifiuti. L’iniziativa si basa proprio sulla convinzione che è necessario un impegno collettivo in  difesa dei beni e dei luoghi comuni.
Collegandosi al sito ufficiale dell’iniziativa è possibile reperire tutte le informazioni utili su come poter partecipare e sullo stato del progetto.   Sin dal primo accesso ad esempio ogni utente, attraverso un test potrà  scoprire quanto le sue abitudini siano ” green ” e soprattutto potrà  costruire un piano personalizzato per migliorare le proprie abitudini e ridurre gli sprechi. Si possono chiedere consigli, partecipare al forum, inviare video di testimonianza, condividere soluzioni con altri utenti e cosìvia. Sul sito inoltre troverete anche un calcolatore costantemente aggiornato che riporta il totale di C02 risparmiato dopo ogni azione intrapresa.

Alcuni esempi concreti

Quattro sono i condomini pilota che aderiscono all’iniziativa. Si trovano a Milano, Roma e Cinisello Balsamo per un totale di 318 alloggi. In questi condomini si fa la raccolta dell’olio, si promuove il bike sharing attraverso il recupero di vecchie biciclette donate dai condomini e prontamente rimesse a nuovo dalle ciclofficine. Per non parlare della sostituzione delle lampade nei luoghi comuni con la nuova tecnologia led che consente di risparmiare fino all’85%.
E’ stata installata anche un’isola ecologica per la raccolta non solo dell’olio ma anche di pile, toner, batterie e farmaci; ed anche una casa per la raccolta dell’acqua. L’iniziativa è rivolta non solo ai condomini, ma anche alle comunità  come quella laico-religiosa di Capodarco nelle Marche che già  da tempo si è mostrata molto sensibile alla causa. Hanno aderito anche gli studenti del coordinamento universitario Link creando il primo esperimento di realizzazione di uno spazio comune tra tutte le università .
Da citare inoltre alcuni nomi famosi della televisione e della radio che hanno sposato l’iniziativa come ad esempio Massimo Cirri, lo storico conduttore di Caterpillar, programma radiofonico da sempre attento alle tematiche ecologiche, ma anche due comici di Zelig Diego Parassole e Claudio Batta che già  da qualche anno ormai hanno approfondito i temi del teatro comico civile diffondendo in giro per l’Italia attraverso i loro spettacoli messaggi legati alla sostenibilità  urbana. C’è anche una ” green orchestra ” realizzata presso la scuola di musica ” G. Gershwin ” a Padova, la quale si impegna a promuovere buone pratiche ad alto tasso di sostenibilità  per quanto riguarda gli impianti di amplificazione e il trasporto degli strumenti. Partner importante dell’iniziativa è la Coop che si è impegnata a distribuire materiali informativi ai suoi soci e a tutti i clienti.
Il progetto ha riscosso molto successo ed interesse tanto che a conclusione dello stesso si terranno gli Eco Courts Award, il primo concorso italiano che premia le buone abitudini. Biciclette, abbonamenti car sharing e dispositivi domestici per il risparmio energetico saranno solo alcuni dei premi che verranno consegnati alle migliori prassi sostenibili.

LEGGI ANCHE:

 



Lascia un commento