About Gregorio Arena

E' Presidente di Labsus, il Laboratorio per la sussidiarietà, che ha fondato nel 2005. E' stato, fra l'altro, Presidente dell’Opera Universitaria di Trento (1991-1993), Consigliere della Regione Trentino-Alto Adige e della Provincia Autonoma di Trento (1993-1996), Presidente nazionale di Cittadinanzattiva (2004-2007). E’ presidente del comitato scientifico del Centro di documentazione sul volontariato, Roma (2011-). E' socio dell’Associazione italiana dei professori di Diritto amministrativo, del cui Consiglio direttivo ha fatto parte dal 2000 al 2003, nonché membro del Comitato scientifico di Astrid (Associazione per gli studi e le ricerche sulle pubbliche amministrazioni) e del Consiglio scientifico di diverse riviste, fra cui la Rivista di Diritto Pubblico, la Rivista Italiana di Comunicazione Pubblica, Impresa sociale e NonProfit. E’ membro dell’International Institute of Administrative Sciences e dell’Associazione Italo-Spagnola di Diritto amministrativo. Dal 2016 fa parte del Consiglio Direttivo del Touring Club Italiano. Ha coordinato un progetto di ricerca di interesse nazionale sulla democrazia deliberativa e partecipativa (2007-2010). Nella sua attività di ricerca, svolta guardando sempre all’amministrazione “dalla parte dei cittadini”, ha affrontato inizialmente temi connessi con i profili organizzativi della pubblica amministrazione, anche di diritto comparato, per passare poi allo studio dei problemi riguardanti il procedimento amministrativo, approfondendo le tematiche connesse con la partecipazione e con la trasparenza amministrativa. Negli anni Novanta ha sviluppato nuove linee di ricerca riguardanti la comunicazione di interesse generale ed il rapporto fra i valori costituzionali e la pubblica amministrazione. Negli ultimi anni la sua attività di ricerca ha riguardato soprattutto il principio di sussidiarietà ed i suoi profili applicativi, con particolare riferimento al tema della cittadinanza attiva e della cura civica dei beni comuni. Fra le pubblicazioni degli ultimi anni si segnalano, oltre a decine di editoriali in www.labsus.org (2006-) le seguenti monografie: L'Italia dei beni comuni (Ed.), Carocci, 2012; Per governare insieme: Il federalismo come metodo di governo (Verso nuove forme della democrazia), Cedam, 2011 (a cura di, con Fulvio Cortese); Il valore aggiunto (Come la sussidiarietà può salvare l'Italia), Carocci, 2010 (a cura di, con Giuseppe Cotturri); Cittadini attivi (Un altro modo di guardare all’Italia), Laterza, 2011, 2° edizione; La funzione di comunicazione nelle pubbliche amministrazioni, Maggioli, 2004, 2° edizione; La documentazione amministrativa (Maggioli, 2001).

Codice del Terzo Settore, volontari e beni comuni

12 settembre 2017 | Il punto di Labsus

Nel Codice del Terzo Settore i beni comuni non ci sono. Si parla di “bene comune”, al singolare (art. 1, 1° comma), di “interesse generale” (art. 5, 1° comma), di valori come la “partecipazione, l’inclusione e il pieno sviluppo della persona” (art. 1, 1° comma), la “solidarietà” (art. 17, 2° comma) e altri ancora. Ma […]

In memoria di Carlo Donolo, amico di Labsus e Maestro di riflessioni sui beni comuni

11 aprile 2017 | Notizie Notizie

donolo1

E’ scomparso Carlo Donolo, che oltre ad essere stato membro del nostro Comitato scientifico ha anche collaborato intensamente con Labsus, pubblicando nel 2010 e nel 2011 una serie di editoriali che si proposero fin dall’inizio come fondamentale sede di riflessione sul tema dei beni comuni. Riproponiamo a questo link i suoi articoli sulla nostra rivista, ancora tutti di assoluta attualità.

E poi ripubblichiamo il primo di quegli editoriali, intitolato non a caso I beni comuni presi sul serio, in cui Donolo fa un’affermazione molto forte, dicendo che lo statuto dei beni comuni è “un tema che – tanto per capirci – ha oggi lo stesso rilievo che potevano avere a metà ottocento la lotta di […]

L’amministrazione condivisa e la comunicazione di interesse generale

27 dicembre 2016 | Il punto di Labsus

Nell’ultimo editoriale dell’anno scorso ragionavamo sulla nostra “ragione sociale”, cioè sul concetto stesso di sussidiarietà, per coglierne la vera essenza. E dicevamo che ciò che rende veramente unico questo concetto è la creazione di una relazione di condivisione. Promuovere la sussidiarietà significa quindi promuovere ovunque, in tutti i campi, la nascita di relazioni fondate sulla […]

Corte dei Conti, Emilia-Romagna, deliberazione n. 27/2016/PAR

3 maggio 2016 | Corte dei conti Diritto

Corte dei conti

Secondo la Sezione regionale di controllo per l’Emilia-Romagna della Corte dei Conti il c.d. “baratto amministrativo” potrebbe determinare “effetti pregiudizievoli sugli equilibri di bilancio, considerato che i debiti tributari del cittadino sono iscritti tra i residui attivi dell’ente”. Detto in altri termini, gli amministratori che usano il c.d. “baratto amministrativo” potrebbero provocare un danno erariale […]

Perché la Corte dei conti dice no al baratto amministrativo

5 aprile 2016 | Il punto di Labsus Notizie

Secondo la Sezione regionale di controllo per l’Emilia-Romagna della Corte dei Conti il c.d. “baratto amministrativo” potrebbe determinare “effetti pregiudizievoli sugli equilibri di bilancio, considerato che i debiti tributari del cittadino sono iscritti tra i residui attivi dell’ente”. Detto in altri termini, gli amministratori che usano il c.d. “baratto amministrativo” potrebbero provocare un danno erariale […]

Prime riflessioni sul diritto dell’amministrazione condivisa

12 gennaio 2016 | Il punto di Labsus Notizie Regolamento amministrazione condivisa

Costituzione-Regolamento-patti di collaborazione. In questo momento storico questi sono i tre passaggi indispensabili per la realizzazione del principio costituzionale di sussidiarietà dal punto di vista del diritto pubblico, in una scala che va dal massimo di generalità al massimo di specificità, dal massimo di astrattezza al massimo di concretezza. Spesso abbiamo detto che il principio […]