Un indice di civicness passato da 32 a 40
Notizie

Cresce il senso civico degli italiani

I nuovi risultati dell'osservatorio Comieco

L'annuale "barometro del senso civico" Comieco valuta il cambiamento nei comportamenti degli italiani.

Calano gli italiani individualisti ed aumentano coloro che pensano maggiormente alla collettività.
Questi in sintesi i risultati dell’Osservatorio voluto da Comieco ̼ Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli imballaggi a base Cellulosica.
L’analisi è avvenuta valutando e rilevando i mutamenti nel comportamento degli italiani, anche in termini di rispetto dell’ambiente e di raccolta differenziata, quale azione di sussidiarietà per uno sviluppo sostenibile. Gli altri promotori della ricerca sono stati: Asia, Comune di Napoli e Legambiente Campania.

Quest’anno risulta un cambiamento di rotta dopo il crollo del 26, con un indice di civicness passato da 32 a 4. Tutto ciò proprio grazie ad un incremento degli "eschimesi"(ossia individui votati ai valori sociali) ed una diminuzione dei "latini" (coloro i quali interpretano il senso civico in chiave individualistica). Si tratta di una conseguenza della maggiore fiducia nelle istituzioni più vicine al cittadino: i Comuni infatti registrano un progresso a differenza di enti più lontani come il governo nazionale o l’UE. Rispetto al passato assistiamo alla caduta libera di istituzioni tradizionalmente ‘ricettacoli’ di fiducia come la scuola (dopo gli scandali legati al bullismo dal 24 al 13%) e la Chiesa cattolica.
Sempre più in auge le associazioni di difesa del cittadino e quelle ambientaliste.

Napoli, sede dell’Osservatorio, è la città che ogni anno riceve un’attenzione particolare dall’indagine.
Rispetto al 26 è ancora più forte la consapevolezza che il senso civico cresce se esiste la certezza della pena per chi non rispetta le regole (dal 37% al 5% dei cittadini intervistati) e che è ormai giunto il momento di lasciare da parte l’arte di arrangiarsi (‘la simpatica anarchia’) per far leva su un’organizzazione pubblica e privata che sfrutti al meglio le potenzialità della città.

Il testo integrale del rapporto è disponibile su www.comieco.org



Lascia un commento