Le azioni si concentreranno su finanza etica, energia, alimentazione, tradizioni culturali e salute, acqua, turismo responsabile, consumo consapevole, mobilità e rifiuti
Notizie

Firenze per i nuovi stili di vita

Una iniziativa di amministrazione condivisa

Cambiare le proprie abitudini quotidiane per garantire lo sviluppo sostenibile. Ci prova il capoluogo toscano coinvolgendo le scuole e le famiglie

Un concorso di idee per trovare nome, logo e slogan di un progetto sui nuovi stili di vita che comprende riduzione dei rifiuti e risparmio energetico, alimentazione e mobilità, consumo critico e turismo responsabile. Questa l’iniziativa lanciata dal Comune di Firenze che ha invitato gli studenti delle scuole medie e superiori a impegnarsi direttamente sui nuovi stili di vita attraverso un concorso di idea al quale stanno lavorando l’assessorato alla partecipazione democratica del Comune, lo Sportello Eco Equo e varie associazioni.

Modificare i propri stili di vita

Famiglie e singole persone saranno dunque chiamate a modificare i propri stili di vita: saranno individuate su base volontaria rispondendo a un appello pubblico diffuso dai mezzi di informazione. Le azioni si concentreranno su tematiche come finanza etica, energia, alimentazione, tradizioni culturali e salute, acqua, turismo responsabile, consumo consapevole, mobilità e rifiuti.

Cambiare la vita quotidiana per un mondo migliore

L’iniziativa è stata presentata dall’assessore alla partecipazione e ai nuovi stili di vita Cristina Bevilacqua: "E’ proprio dagli stili di vita sostenibili adottati ogni giorno nella vita quotidiana che possiamo creare un mondo migliore – ha dichiarato – rispettoso dell’ambiente naturale e dei principi di solidarietà ed equità sociale". L’assessore ha sottolineato che "bere l’acqua del rubinetto, usare shopper di tela al posto di quelle di plastica, evitare consumi inutili, imparare a leggere le etichette e riconoscere i marchi e le certificazioni, differenziare i rifiuti e riutilizzare oggetti, adottare tecnologie e materiali per una casa più sana risparmiando energia, sono alcuni esempi di comportamenti consapevoli".

I premi in palio

Il concorso si rivolge dunque agli studenti delle medie e delle superiori che dovranno ideare il nome del progetto, creare un logo per le iniziative di comunicazione e uno slogan adatto. Ci saranno premi per le classi che presenteranno i progetti migliori: il primo premio per la denominazione del progetto sarà un buono di acquisto di 8 euro per libri, materiale didattico e multimediale sui temi della sostenibilità ambientale, nuovi stili di vita e consumo critico, mentre il logo più bello sarà premiato con 35 magliette con il logo stesso e un contributo per l’acquisto di libri, e lo slogan vincerà 8 euro per una gita educativa e formativa.



Lascia un commento