Per una sana e robusta Costituzione. Conoscerla è attuarla
Sussidiarietà e giovani

Costituzione: conoscerla è attuarla

Una iniziativa della facoltà di Scienze politiche della UniCal

Le manifestazioni che, in occasione dei sessanta anni dalla sua entrata in vigore, hanno a ragione rinnovato l’interesse per i diritti ed i valori espressi dalla Costituzione repubblicana, si arricchiscono di una iniziativa connotata da profili di sussidiarietà, nel corso della quale Labsus offrirà il proprio contributo.

Il progetto “Per una sana e robusta Costituzione. Conoscerla è attuarla” della facoltà di Scienze politiche dell’università della Calabria è risultato vincitore del bando della Regione Calabria, nell’ambito di misure di intervento finanziate dalla Comunità europea (Por Calabria 2-26. Misura 3.6, azione 3.6.a Piano regionale per le Risorse umane, piano d’azione 28), indetto, appunto, per la selezione di proposte progettuali per la realizzazione di iniziative formative in occasione del sessantesimo anniversario della Costituzione italiana.

I soggetti coinvolti sono le scuole calabresi, con i loro alunni ed i loro docenti, che incontreranno, con il supporto della facoltà di Scienze politiche dell’università della Calabria, giuristi, scienziati sociali, storici e testimoni dell’applicazione della Carta costituzionali e delle sue vicende; anche Labsus ha aderito, assicurando la propria partecipazione.

Si tratta di un’iniziativa che costituisce nella sostanza un’opportunità scientifica ed organizzativa per le Scuole, in quanto anticipa l’entrata a regime dell’insegnamento di “Cittadinanza e Costituzione” previsto dalla legge 169/8. è stato ammesso al finanziamento con D.D. n. 2548 del 9 marzo 29 per un importo di 19mila euro

Le attività sono volte ad attivare un confronto fra gli alunni, i docenti ed il mondo accademico sui contenuti della Carta fondamentale che possono ispirare la soluzione dei problemi del territorio calabrese, valutati nei legami con i processi della globalizzazione e la situazione di crisi economica che focalizzano, ormai, l’interesse delle popolazioni.

Il progetto è stato articolato in modo da offrire, da un lato, la possibilità di sensibilizzare gli studenti sui temi dei valori costituzionali e della cittadinanza, dall’altro, di offrire ai docenti e alle scuole uno spazio di dialogo e confronto che consenta loro di acquisire nel proprio curriculum un’esperienza utile non solo ai fini dell’insegnamento, ma anche in vista della partecipazione a bandi e progetti integrativi delle future iniziative didattiche.

Gli argomenti proposti sono:
1.
La Costituzione ed i suoi principi fondamentali. Quanto hanno da dirci ancora?
2.
La Costituzione e l’equilibrio uomo-natura nelle società delle tecno-scienze
3.
La Costituzione del pluralismo e della diversità
4.
La Costituzione ed il suo “progetto” di legalità
5.
La Costituzione, i diritti umani, la solidarietà e la convivenza pacifica tra i popoli

Al suo interno, ogni scuola potrà selezionare un tema di particolare interesse e presentare lavori predisposti dai propri studenti, che formeranno oggetto di discussione.

Sarà, inoltre, predisposta come strumento di comunicazione una piattaforma per l’e-learning, che raccoglierà contributi di esperti, testimonianze e lavori che le scuole e gli interessati, anche nei dodici mesi successivi alla fine delle iniziative programmate (data l’imminenza delle attività programmate), vorranno mettere a disposizione per il libero accesso.



Lascia un commento