Il progetto "Adotta un bene comune" vuole dare applicazione al dettato costituzione dell'articolo 118
Notizie

Trento aspetta il progetto “Adotta un bene comune”

A due anni dall'approvazione della mozione "Adotta un bene comune" ancora non si è dato seguito a un'attuazione

1-trentoSono passati due anni da quando nell'ottobre del 2011 il Consiglio Comunale di Trento approvò all'unanimità la mozione denominata "Adotta un bene comune" per coinvolgere i cittadini trentini nella gestione degli spazi comuni sfruttando le potenzialità del volontariato e applicando il principio di sussidarietà . Visti i due anni di silenzio i consiglieri comunali chiedono alla giunta comunale di dare seguito alla mozione n. 96 del 2011.

Nella città di Trento sono già numerosi i casi in cui in alcuni quartieri vi è un attivo coinvolgimento della cittadinanza nella cura dei beni della comunità ,bastino per tutti le circoscrizioni dell’Argentario e di Meano. Gli altri quartieri della città aspettano che l’amministrazione comunale dia seguito e attui nel concreto la mozione “Adotta un bene comune”, come detto rimasta lettera morta.

Ecco che quindi lo scorso 21 marzo il Consiglio comunale di Trento ha approvato con ben 39 voti favorevoli e solo 3 contrari l’ordine del giorno che chiede l’attuazione del progetto al fine di dare seguito al disposto costituzionale dell’articolo 118 della Costituzione e favorire cosìla partecipazione di scuole, associazioni, cittadini e imprese nel prendersi cura di aree verdi, panchine, parchi, giardini, fontanelle, alberi, arredi
urbani, fioriere, aree giochi o singoli giochi.

Ora la responsabilità a dare seguito al progetto è tutta in capo al sindaco e alla giunta comunale che si spera possano presto dare forma regolamentare e attuativa alla mozione “Adotta un bene comune”, alla pari di tante altre esperienze comunali (Ferrara, Lumezzane, Albano Laziale, Luco dei Marsi a titolo esemplificativo) che Labsus ha provveduto nel corso dei mesi scorsi a censire, come buon esempio di pratica amministrativa.



Lascia un commento