Pubblico e privato insieme per riqualificare uno dei " polmoni verdi " di Torino
Storie e notizie

La Casa nel Parco a Torino

Da luogo in disuso a sede legale della Fondazione Mirafiori che con il Comune lo ha completamente riqualificato

Negli ultimi tre anni l ' immobile collocato all ' ingresso del Parco Colonnetti a Torino, e il verde adiacente, sono stati oggetto di riqualificazione e rinnovamento da parte dell ' amministrazione pubblica (nell ' ambito del Programma di Recupero Urbano di Via Artom) e del settore privato, grazie all ' attività  della Fondazione Mirafiori.

Descrizione e genesi del progetto

La Casa nel Parco di Torino è una delle strutture che compongono il circuito delle Case del Quartiere di Torino.   Il progetto in questione ha previsto la ristrutturazione dell’immobile adiacente al Parco Colonnetti nella decima Circoscrizione. La riqualificazione della struttura, e del verde circostante, ha avuto inizio nel 21, attraverso il Programma Recupero Urbano di Via Artom ed è proseguito nel 211 grazie all’attività  della Fondazione Mirafiori (dopo l’ottenimento di una concessione comunale) congiuntamene alla Città  di Torino.   La Fondazione a sua volta attraverso un bando pubblico ha affidato una parte della struttura alla cooperativa Il Sogno del Cavaliere che gestisce la Locanda nel Parco, una caffetteria ristorante, che contribuisce alla vocazione di socialità  e aggregazione del Progetto.

La composizione e la natura dei soggetti che hanno permesso la costituzione della Casa nel Parco sono molto variegate e complesse. La Fondazione della comunità  di Mirafiori Onlus è il soggetto principale del progetto, che ha ricevuto una concessione dalla Città  di Torino per la gestione settennale dell’immobile. La Fondazione, costituita nel 28, è a sua volta composta dalla Compagnia San Paolo e dall’Associazione Miravolante. Quest’ultima è un’ente di secondo livello che persegue finalità  di solidarietà  sociale e promuove inziative di sviluppo territoriale. La composizione di questa associazione è molto ampia. Le organizzazioni aderenti sono infatti nove, tra cui la Cooperativa Sociale Mirafiori. La struttura complessa e sfaccettata dei soggetti proponenti è una caratteristica frequente dei progetti della Casa del Quartiere di Torino e ricalca quella di molti altri (come la Casa del Quartiere di San Salvario).

Le attività  della Casa nel Parco

Gli obiettivi principali del progetto la Casa nel Parco sono stati quelli di rivitalizzare una zona fortemente degradata, di favorire la partecipazione e il godimento del verde pubblico e di offrire un punto di incontro, aggregazione e socialità  alla popolazione di Torino.

Questo progetto rientra infatti nel programma di Recupero Urbano di Via Artom. D’altronde gli intenti della Fondazione Mirafiori stessa, che unitamente alla città  di Torino ha portato avanti il progetto, sono proprio quelli di implementare inziative ambientali e sociali (come interventi innovativi a favore dei giovani o la promozione della sostenibilità  e della valorizzazione delle risorse ambientali), di sostenere la partecipazione delle reti locali per la condivisione di idee e progetti e di favorire la capacità  di iniziativa della comunità .

La struttura della Casa nel Parco risponde proprio a queste esigenze assolvendo in particolare la funzione di:

-sede della Fondazione Mirafiori (e delle associazioni che la compongono)

-luogo di calendarizzazione e produzione di attività  socio-culturali

-luogo di ristorazione

Relativamente alla prima funzione la Casa nel Parco, successivamente alla concessione comunale della Città  di Torino, è divenuta sede legale della Fondazione Mirafiori che fino al 216 gestirà  l’immobile. La struttura è quindi divenuta punto di contatto delle varie associazioni che lavorano nel Quartiere Mirafiori che possono cosìconfrontarsi e creare sinergie.

Inoltre nella Casa nel Parco si svolgono e si progettano numerose attività  socio-culturali che mirano ad accrescere la conoscenza e la frequentazione del Parco Colonnetti da parte di tutti gli abitanti. Una parte degli spazi è dedicata al coworking, aperto a tutte le associazioni che sono alla ricerca di spazi in cui operare. Sono poi presenti anche altri servizi come la fornitura di riviste in libera lettura, il book crossing e il supporto di un Gruppo di Acquisto Solidale. Inoltre alla Casa nel Parco è possibile affittare degli spazi per svolgere attività  (anche in maniera gratuita per quei soggetti che a loro volta offriranno i loro servizi gratuitamente) o proporre un progetto di attività  stesso che potrà  poi essere implementato.

La terza funzione della Casa nel Parco è quella di offrire un punto di socialità  e ristoro. E’ infatti presente un ristorante all’interno della struttura: la Locanda nel Parco gestita dalla Cooperativa il Sogno del Cavaliere. Il posto propone prezzi popolari e permette di spendere del tempo nei locali per svolgere attività  ludiche e artistiche.

Inoltre poichè la Casa è completamente immersa nel verde (oggetto di un’opera di riqualificazione nel 21) parte delle attività  sono connotate dall’attenzione per l’eco-sostenibilità  e per l’educazione e la salvaguardia ambientale.

LEGGI ANCHE:



Lascia un commento