"Aiutiamo chi di questi tempi non riesce a mettere a tavola uno dei beni più preziosi che c ' è."
Notizie Notizie

“Pane in attesa”, a Messina il fornaio te lo dà gratis!

Solidarietà in quattro panifici della città , regalano il pane a chi non può permetterselo

A Messina quattro panifici nel segno della solidarietà : grazie a libere offerte vengono confezionati sacchetti da cinque panini da donare a chi il pane non può permetterselo. L ' iniziativa "Pane in attesa", promossa dall ' Associazione Invisibili onlus di Messina, ha già riscosso notevole successo e approvazione da parte della comunità .

” Il pane è vita ” : commenta cosìLa Spiga D’oro, uno dei forni aderenti al progetto. Succede a Messina, in Sicilia, dove quattro panifici hanno aperto le porte alla solidarietà . E’ una di quelle storie che infonde fiducia nel prossimo e speranza per il futuro, soprattutto in tempi come quelli che stiamo vivendo. ” Si lavora per portare il pane a casa ” , si diceva una volta eppure oggi questa semplice e dignitosa attività umana sembra non poter più essere data per scontata: portare il pane a casa, infatti, è impresa ancora più ardua e sono sempre di più le famiglie per cui questo bene di prima necessità diviene un bene quasi di lusso. Cosa accade però, quando in una comunità inizia a dilagare il seme della solidarietà ? E’ quanto è accaduto nella città sicula dove quattro panifici hanno aderito all’iniziativa “Pane in attesa” promossa dall’Associazione Invisibili onlus di Messina.

La solidarietà ” sospesa ”

Sulla scia delle iniziative napoletane e milanesi, alcuni esercizi commerciali messinesi, il Panificio La Spiga D’oro, Voglia di Pane, il Panificio Macrì e Al Granaio, hanno deciso di mettere a disposizione di volontari o persone bisognose sacchetti contenenti cinque panini; ” aiutiamo chi di questi tempi non riesce a mettere a tavola uno dei beni più preziosi che c’è ” . La realizzazione del progetto è garantita da offerte libere lasciate dai clienti ed è grazie alla somma giornalmente raccolta che i panifici possono preparare le confezioni: eventuali somme in eccedenza in relazione al numero di richieste giornaliere saranno cumulate alle offerte del giorno successivo. Si tratta di un gesto semplice, intriso di quella genuinità di cui forse il pane è quasi l’emblema, manifesto di un mondo puro e dignitoso, bene indispensabile cui ciascun individuo dovrebbe poter accedere. L’iniziativa ha riscosso subito notevole successo all’interno dell’intera comunità e non è da escludere che presto giungano nuove adesioni, tutte all’insegna della solidarietà .

LEGGI ANCHE:

 



Lascia un commento