"La città di Ostuni è ricca di beni funzionali al benessere individuale e collettivo, beni comuni da amministrare insieme"
Notizie Notizie

Ostuni Città Nuova per la gestione condivisa dei beni comuni urbani

Il Regolamento di Labsus fa da modello per la petizione lanciata dall'associazione cittadina di Ostuni

Venerdì18 luglio l ' associazione Ostuni Città Nuova illustrerà la petizione lanciata per attivare la collaborazione tra Amministrazione e cittadini per la cura e la gestione dei beni comuni urbani. Il Regolamento di Labsus riscuote l ' interesse di un ' altra città .

L’associazione Ostuni Città Nuova vuole prendersi cura dei beni comuni urbani insieme al Comune e ai suoi cittadini. Per questo motivo ha lanciato una petizione per attivare un’amministrazione condivisa, che faccia riferimento al nostro ” Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e Amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani ” . La campagna di raccolta firme verrà illustrata Venerdì18 Luglio alle ore 20.00, nei locali di corso Vittorio Emanuele, durante la serata che Ostuni Città Nuova organizza per proporre le iniziative politiche e culturali da attivare nei prossimi mesi.
Bologna è stata la prima ad adottarlo, dopo di lei lo hanno attivato anche Siena, Ivrea e L’Aquila. Ora segnali d’interesse per il nostro Regolamento sembrano arrivare anche dalla città pugliese di Ostuni. Ostuni Città Nuova punta sulla ricchezza ” dei beni funzionali al benessere individuale e collettivo, definibili come beni comuni urbani ” . Tra i punti della petizione lanciata dall’associazione si individua infatti la richiesta, rivolta al Consiglio Comunale, di sancire ” attraverso la deliberazione di uno specifico Regolamento, la collaborazione tra cittadini e Amministrazione ” . La finalità è quella di stabilire i termini di un’azione condivisa che interessi gli spazi pubblici, ” per la promozione dell’innovazione sociale e dei servizi collaborativi, per la promozione della creatività urbana, per l’innovazione digitale ” . Nel testo viene infine indicato: ” A titolo esemplificativo, si propone di far riferimento al ” Regolamento sulla collaborazione tra cittadini ed Amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani ” adottato dal Comune di Bologna il 22/02/2014 ” .

L’incontro

Durante la serata di Venerdì18 luglio, si terrà presso i locali di corso Vittorio Emanuele l’illustrazione della campagna di raccolta firme a sostegno di un’amministrazione condivisa per la città . Il presidente di Ostuni Città Nuova, Franco Colizzi, presenterà poi le iniziative che l’associazione intende promuovere nei prossimi mesi (in particolare in merito alle questioni urbanistiche, ambientali, del welfare generativo e del nuovo sviluppo). E’ previsto inoltre l’intervento del nuovo assessore alla cultura Pierangelo Buongiorno e una conversazione aperta sul libro ” Dialogo tra il cervello e il suo Io ” , insieme all’autore Luciano Peccarisi. La manifestazione si concluderà infine con un buffet popolare. L’associazione invita a partecipare ” chiunque voglia conoscere più da vicino Ostuni Città Nuova o semplicemente farsi contagiare dallo spirito della partecipazione e della condivisione civica ” .

LEGGI ANCHE:



Lascia un commento