Si cercheranno modi per coordinare e far interagire al meglio famiglie e culture, a partire dal contesto scolastico
Notizie Notizie

Roma, 23 maggio 2015: Scuola e spazio pubblico interculturale

Incontro e confronto sul rapporto tra scuola e multiculturalità

L'incontro avrà luogo sabato 23 maggio 2015, presso il dipartimento di architettura dell ' università Roma Tre, a largo Giovanni Battista Marzi, 10. Il dibattito Scuola e spazio pubblico interculturale, che si inserisce nella biennale dello spazio pubblico 2015, sarà incentrato sul modo in cui il fenomeno migratorio incide, ha inciso, o potrà incidere sulla scuola italiana; sul confronto tra chi crede che la varietà di lingue, religioni e visioni del mondo possano essere un privilegio, e chi, invece, avverte la diversità come pericolo e come rottura di equilibri, in particolare in zone periferiche.

La relazione che intercorre tra istruzione e fenomeno migratorio può assumere dimensioni rilevanti, non solo a livello di numeri (che pur sono importanti: più del 9 percento di bambini e ragazzi iscritti nelle nostre scuole sono di origine non italiana), ma anche nell’impatto che essa può avere nel modo di gestire l’educazione di chi proviene da culture differenti.

Il dibattito

Lo scopo dell’evento è proprio questo: partire dai problemi comuni, dal confronto di esperienze e attività scolastiche messe in atto, dalle difficoltà che si riscontrano nei luoghi d’istruzione in cui più spicca il fenomeno migratorio, per arrivare a risposte, a soluzioni condivise grazie alle quali la multiscuola possa essere accettata proprio per la sua eterogeneità , e diventare quindi uno spazio pubblico interculturale da cui trarre vantaggi. Si cercheranno, quindi, i modi per far sìdi coordinare e far interagire al meglio famiglie e culture, a partire dal contesto scolastico.

I protagonisti

Ad intervenire saranno dirigenti ed insegnanti di istituti comprensivi provenienti dalle zone italiane più colpite dal fenomeno migratorio, tra cui: Concetta Mascali, dirigente dell’istituto comprensivo ” Regio Parco ” di Torino; Massimo Nunzio Barrella, dirigente dell’Istituto comprensivo ” Luigi Cadorna ” , a Milano; Vania Borsetti, Margherita Emiletti, Miriam Iacomini, Sergio Kraisky, Silvana Mazzea, Paola Cavina, insegnanti di istituti scolastici romani; ed ancora, Annarita Quagliarella, Riccardo Ganazzoli e Barbara Degli Innocenti, dirigenti provenienti rispettivamente da istituti comprensivi di Napoli, Palermo e Firenze. A coordinare sarà Vinicio Ongini, dal Ministero dell’istruzione, e Chiara Buongiovanni, di Forum PA. Potrà inoltre partecipare chiunque ne sia interessato, con la possibilità di registrazione in loco. Per maggiori informazioni visita la pagina dell’evento.

 

LEGGI ANCHE:



Lascia un commento