fbpx
Notizie Notizie

Baumhaus, la casa delle arti urbane della Bolognina

Baumhaus promuove le arti urbane e la cultura indipendente con eventi e laboratori di educazione non formale

Baumhaus è un progetto che nasce a Bologna, nel quartiere della Bolognina, dall ' associazione MAP, costituita da una rete di associazioni e gruppi informali che da anni si occupano di arti urbane, cultura underground, produzione e distribuzione di video indipendenti e open access.

Il progetto Baumhaus nasce dalle esperienze di percorsi già  attivi sul territorio: On The Move, una crew hip hop che organizza eventi e iniziative politiche sociali e culturali; Bolognina Basement, rivista online che si occupa prevalentemente di temi di carattere culturale, artistico, musicale e sportivo; Corte 3, laboratorio permanente e community center di quartiere, SMK Videofactory, casa di produzione audiovisiva indipendente; Distribuzioni dal Basso, primo portale italiano per la circolazione di documentari, album musicali e serial indipendenti rilasciati con licenza Creative Commons e realizzati in crowdfunding.

Baumhaus4Baumhaus è la casa delle arti urbane della Bolognina e di tutta la città  di Bologna, che prende forma dalla necessità  di ripensare i canali di accesso, produzione e distribuzione della cultura per le nuove generazioni. L’obiettivo non è solo quello di creare corsi e laboratori rivolti ai giovani per l’acquisizione di competenze spendibili nel mondo del lavoro, ma anche  di partire da questi per costruire reti territoriali solidali e inclusive nel territorio della Bolognina. Baumhaus fa propria la logica di ” redistribuzione delle opportunità , ripensando alle modalità  di accesso alla cultura e alla formazione dei preadolescenti e adolescenti per contrastare il fenomeno della dispersione scolastica ” .
Baumhaus nasce in  un quartiere situato al di là  della stazione di Bologna Centrale e ancora spesso definito ‘periferico’; ma forse è proprio la presenza della ferrovia, che troppo spesso si presenta come cesura tra quartieri limitrofi, a mantenerlo tale. Eppure la Bolognina, quartiere operaio sorto alla fine dell’800, vanta al suo interno esperienze e percorsi di arte urbana e di cultura indipendente sempre più noti a livello cittadino e nazionale.

Baumhaus5Ad oggi l’evento più noto è sicuramente il B.A.U.M., Bolognina Arti Urbane in Movimento, un festival dove si possono trovare presentazioni di libri, mostre e performance artistiche, concerti e reading teatrali per le strade e le piazze del quartiere. Baum non è solo un acronimo, ma è anche il termine tedesco per ‘albero’, un albero che affonda le sue radici nel quartiere della Bolognina ed è il ” risultato di trame collettive, cosìcome di rapporti individuali coltivati in anni di lavoro sul territorio e di attenzione per le dinamiche che caratterizzano il tessuto urbano nella sua declinazione politica, sociale e culturale ” . Tra gli obiettivi che si sono prefissati gli organizzatori vi è quello di portare i non bologninesi al di là  del ponte,  superando la separazione dovuta alla presenza della linea ferroviaria.
Nel 2015 Baumhaus è tra i tre vincitori del bando #Chefare3, aggiudicandosi cosìil premio di 50.000 euro per finanziare le proprie attività .

LEGGI ANCHE:



Lascia un commento