Beni comuni e amministrazione condivisa Notizie Storie e notizie

I 10 articoli più letti dell’anno, o la complessità dei Beni comuni

Dalle riflessioni connesse all'attualità politica dell'Italia alla condivisione delle scelte organizzative di Labsus; dai grandi temi che animano il dibattito internazionale sui beni comuni alle analisi di esperienze locali di Amministrazione condivisa
articoli

Quelli che trovate elencati sotto sono i 10 articoli del 2021 che hanno riscosso maggiore successo tra i lettori di Labsus: dalle riflessioni strettamente connesse all’attualità politica del nostro Paese nella delicata fase storica che stiamo vivendo, alla condivisione delle scelte e dei cambiamenti organizzativi della nostra associazione; dai grandi temi che animano il dibattito internazionale sui beni comuni alle analisi puntuali di casi, esperienze e processi locali di Amministrazione condivisa.
La vostra “top ten” mostra, ancora una volta, l’immensa eterogeneità e complessità dei commons e delle tematiche ad essi connesse, nonché la sfida affatto banale che Labsus si pone nel portare avanti la sua missione di diffusione e promozione culturale dell’Amministrazione condivisa dei beni comuni.
Una missione certamente non facile da perseguire, soprattutto con risorse scarse, in un mondo dominato da ben altre logiche rispetto a quelle collaborative e mutualistiche di cui ci facciamo portavoce. Eppure, questo sforzo collettivo ha permesso di ottenere risultati importanti, e la Rassegna stampa di quest’anno – con i passaggi in prima serata su un’emittente nazionale e le centinaia di uscite su quotidiani, settimanali, riviste – ce lo ricorda bene: l’Amministrazione condivisa è una strada percorribile anche (o soprattutto…) in una pandemia, nonché in continua evoluzione, grazie a quella rete reale di persone che si fanno protagoniste di un modo nuovo di essere cittadini e di essere amministratori. Buona ri-lettura!

1. Draghi, i cittadini e la fiducia
di Gregorio Arena
(16 febbraio 2021)
La fiducia nasce dall’esperienza. Una proposta al Presidente Draghi per far ripartire il Paese.

2. L’acqua è un bene comune: ma non per tutti
di Vincenzo Frusciante (14 febbraio 2021)
Dall’ultimo Rapporto quadrimestrale sulle aree a rischio di conflitti generati dalla carenza di acqua, pubblicato da WPS (Water, Peace and Security), emerge chiaramente come l’acqua rappresenti un bene comune a destinazione universale da difendere attraverso strategie concordate di ampio respiro.

3. Il vertice di Labsus cambia per fare spazio a nuove energie!
di Gregorio Arena e Pasquale Bonasora (21 settembre 2021)
Il fondatore di Labsus passa il testimone a Pasquale Bonasora, perché Labsus è una squadra che guarda avanti e non teme i cambiamenti.

4. La coprogettazione è cruciale per il successo dei Patti
di Pasquale Bonasora (7 settembre 2021)
È attraverso la coprogettazione che la rivendicazione sociale può diventare motore di un cambiamento reale, nelle istituzioni e nella comunità.

5. I nostri primi quindici anni e lo “stile Labsus”
di Gregorio Arena (5 gennaio 2021)
Una riflessione sulla nostra storia e la nostra identità, per prepararci ad affrontare nuove sfide.

6. Perché spingere il PNRR verso la sussidiarietà orizzontale
di Daniela Ciaffi (14 dicembre 2021)
Tre caratteristiche che contribuirebbero a rendere il PNRR più resiliente e partecipato.

7. I commons rurali: un’alternativa concreta di gestione del territorio
di Sara Favargiotti, Maddalena Ferretti, Cristina Dalla Torre, Bianca Elzenbaumer (30 novembre 2021)
Alla ricerca delle pratiche collettive di cura dei Beni comuni in aree rurali.

8. La partecipazione trasformativa, per scelte migliori
di Sabrina Franceschini (11 maggio 2021)
Non sono in fondo le decisioni il primo e fondamentale Bene comune di cui prenderci cura, assieme?

9. Corso Lodi, Milano: il Miglio delle Farfalle
di Elena Taverna e Gloria Gusmaroli (22 aprile 2021)
Un sogno condiviso che si realizza grazie all’impegno di tanti abitanti, piccoli commercianti e associazioni di quartiere.

10. Le opportunità della Convenzione di Faro
di Fulvia Larena (30 gennaio 2021)
La ratifica alla Convenzione potrebbe rappresentare un ottimo punto di partenza per ripensare al ruolo della cultura.