Global Compact è indirizzata alle imprese che si impegnano a integrare le loro attività e strategie con 10 principi universalmente condivisi
Sostenibilità

Non il solito business: UN Global Compact

Dalla responsabilità sociale alla " corporate citizenship "

La UN Global Compact è una iniziativa patrocinata dalle Nazioni Unite per incoraggiare a livello mondiale le imprese ad adottare politiche sostenibili e socialmente responsabili, e a rispondere della loro attuazione.

Global Compact, come iniziativa di politica strategica, è indirizzata alle imprese che si impegnano a integrare le loro attività e strategie con 1 principi universalmente condivisi nelle aree dei diritti umani, del lavoro, dell’ambiente e dell’anti-corruzione. Il mondo delle imprese, quale attore primario nella guida del processo di globalizzazione, può fare in modo che i mercati, il commercio, la tecnologia e la finanza avanzino in modi che beneficiano l’economia e la società ovunque nel mondo. Nell’ambito della Global Compact, il mondo delle imprese e delle industrie si allea con agenzie delle Nazioni Unite, organizzazioni dei lavoratori e società civile.

Tre parole chiave: globale, sociale, d’impresa

In nessuna iniziativa prima di UN Global Compact gli obiettivi della comunità internazionale e del mondo delle imprese sono mai stati così allineati. Scopi comuni, come costruire mercati, combattere la corruzione, salvaguardare l’ambiente e assicurare l’inclusione sociale, sono alla base di questa partnership innovativa tra imprese, governi, società civile, mondo del lavoro e Nazioni Unite. Molte imprese riconoscono il bisogno di collaborare con attori internazionali nell’attuale contesto globalizzato in cui sfide (e opportunità) sociali, politiche ed economiche – a livello domestico o internazionale – incidono sull’economia come mai nella storia.

La diffusione di questa convinzione di fondo spiega la crescita esponenziale delle iniziative avviate sotto l’ombrello del UN Global Compact, che attualmente si attesta come la più grande iniziativa di corporate citizenship (i.e. cittadinanza d’impresa) e sostenibilità nel mondo, con oltre 5.5 aziende e stakeholders partecipanti da più di 13 paesi diversi.

Global Compact fa leva sulla collaborazione degli amministratori delegati delle più grandi e importanti aziende mondiali e offre ai suoi partecipanti una piattaforma strategica per portare avanti diversi impegni per la sostenibilità e la cittadinanza d’impresa. Strutturata come un partenariato publico-privato, UN Global Compact è diretta allo sviluppo, attuazione e diffusione di principi e pratiche di sostenibilità e offre ai suoi partecipanti un ampio spettro di processi aziendali specializzati, strumenti e risorse manageriali, programmi e progetti di grande impatto, tutti disegnati per promuovere mercati e modelli di sviluppo sostenibili al fine di contribuire al raggiungimento dell’obiettivo complessivo dell’iniziativa di contribuire a costruire una economia globale più sostenibile e inclusiva.

Gli obiettivi e i principi

La UN Global Compact ha due obiettivi principali:

1. informare le attività aziendali in tutto il mondo al rispetto di dieci principi:

In materia di diritti umani:

  • Principio 1: le imprese devono supportare e rispettare la protezione dei diritti umani riconosciuti a livello internazionale; and
  • Principio 2: fare in modo che le imprese aderenti non siano complici di abusi a danno dei diritti umani.

In materia di tutela del lavoro:

  • Principio 3: le imprese devono sostenere la libertà di associazione sindacale dei lavoratori e l’effettivo riconoscimento del diritto di negoziazione collettiva;
  • Principio 4: la eliminazione di tutte le forme di lavoro coatto o obbligatorio;
  • Principio 5: la effettiva abolizione del lavoro infantile; e
  • Principio 6: la eliminazione della discriminazione nel rispetto del lavoro e della occupazione.

In materia di tutela ambientale:

  • Principio 7: le imprese devono sposare un approccio precauzionale nello sfruttamento dell’ambiente;
  • Principio 8: svolgere iniziative per promuovere una più larga responsabilità ambientale; e
  • Principio 9: incoraggiare lo sviluppo e la diffusione di tecnologie rispettose della natura.

In materia di lotta alla corruzione:

  • Principio 1: le imprese devono combattere la corruzione in tutte le sue forme, ivi incluso l’estorsione e la concussione.

2. catalizzare azioni a supporto dei più generali obiettivi delle Nazioni Unite, tra cui in particolare i cd. Millennium Development Goals (MDGs) che comprendono lo sradicamento della povertà e della fame, il miglioramento dei sistemi educativi a livello globale, la promozione dell’eguaglianza di genere, la riduzione del tasso di mortalità infantile, il miglioramento delle condizioni di salute delle madri, la lotta a malattie come l’HIV/AIDS e la malaria, la promozione della sostenibilità ambientale.

Le caratteristiche e i benefici

Con questa duplice missione in mente, la UN Global Compact ha dato forma a una serie di iniziative che forniscono soluzioni condivise alle sfide più fondamentali che l’economia e la società si trovano oggi ad affrontare. Essa tenta di combinare le migliori caratteristiche delle Nazioni Unite, come l’autorità morale e i poteri di mediazione, con le qualità del settore privato di elaborare soluzioni concrete, e l’esperienza e le capacità di un ampio raggio di portatori di interessi provenienti dalla società civile. Si tratta di una iniziativa globale e locale al tempo stesso; privata e pubblica; volontaria ma responsabile. Alla UN Global Compact partecipa una costellazione unica di soggetti e portatori di interesse – coalizzando le imprese con il governo, la società civile, il mondo del lavoro, le Nazioni Unite, e altri portatori di interessi.

I benefici derivanti dall’impegno con la Global Compact includono:

  • l’adozione di un quadro consolidato e globalmente riconosciuto di iniziative per lo sviluppo, l’implementazione, e la diffusione di politiche e pratiche ambientali, sociali e di governance aziendale;
  • la condivisione delle pratiche migliori ed emergenti per promuovere soluzioni e strategie pratiche alle sfide comuni;
  • la promozione di soluzioni sostenibili in partenariato con un ampio spettro di stakeholders, tra cui agenzie delle Nazioni Unite, i governi, la società civile, il mondo del lavoro, e altri portatori di interessi non economici;
  • la creazione di un collgamento stabile tra le imprese aderenti e le UN Global Compact’s Country Networks in tutto il mondo – molte delle quali nei mercati in via di sviluppo o emergenti;
  • l’accesso agli estesissimi know-how ed esperienza delle Nazioni Unite nel campo della sostenibilità e dello sviluppo;
  • l’utilizzo delle risorse e degli strumenti di gestione della UN Global Compact, e l’opportunità di avviare processi aziendali specializzati in campo ambientale, sociale e di governance.


Una missione attuale

In definitiva, la ragion d’essere di UN Global Compact è quella di assistere il settore privato nella gestione di sempre più complessi rischi e opportunità nei suddetti campi. Attraverso un partenariato di tal fatta con le imprese, e facendo leva sull’expertise e le capacità di un ampio raggio di portatori di interessi, la UN Global Compact cerca di integrare i mercati e le società con principi e valori universali a beneficio di tutti, poveri ma anche ricchi, visto che la nuova temperie economica globale sta provocando la caduta di imprese e il declino di mercati finora dominanti.



ALLEGATI (1):

Lascia un commento