Anci Umbria, che ha recentemente istituito la Consulta sulla Partecipazione, promuove la creazione di una Rete Regionale delle Amministrazioni Condivise (RAC)
Gli Appuntamenti Regolamento amministrazione condivisa

Nasce in Umbria la prima Rete regionale delle Amministrazioni Condivise (RAC). Rivedi la diretta dell’incontro

Appuntamento a Terni il 26 marzo

Nel corso degli ultimi anni è andato crescendo il numero delle amministrazioni che hanno realizzato, anche in forma sperimentale, buone pratiche in materia di partecipazione e beni comuni. Con l ' intento di raccogliere e sostenere tali esperienze territoriali, Anci Umbria, che ha recentemente istituito la Consulta sulla Partecipazione, promuove la creazione di una Rete Regionale delle Amministrazioni Condivise (RAC). Giovedì26 marzo si terrà a Terni (dalle ore 9.30 alle 16 presso la Biblioteca comunale, Piazza della Repubblica 1) l'evento di presentazione al quale interverrà anche il presidente di Labsus Gregorio Arena. Cliccando qui è possibile rivedere la diretta dell'incontro.

Le azioni e riflessioni che provengono dai territori umbri stanno spingendo tali tematiche a divenire il manifesto di una nuova politica dell’amministrazione condivisa.
In un momento di crisi economica, politica e sociale, sviluppare e proporre il tema dei beni comuni è un’occasione importante per le amministrazioni comunali: cosìda sviluppare una riflessione aperta e mirata, con l’intento di proporre strumenti per coinvolgere la cittadinanza in tutti gli ambiti delle politiche pubbliche – sociali, abitative, culturali, urbanistiche, sanitarie, della scuola, dei servizi educativi per l’infanzia, della formazione e del lavoro, dell’ambiente, dei trasporti, delle pari opportunità , dei tempi e degli orari delle città .
La città come bene comune: accogliente, solidale, vivibile, socialmente responsabile.

Tra le numerose pratiche, particolare rilievo sta assumendo l’adozione del Regolamento per l’amministrazione dei beni comuni realizzato da Labsus: la cornice entro la quale collocare valori e principi generali; definizioni operative utili a rendere praticabile, anche dal punto di vista procedurale e amministrativo, la collaborazione tra Comune e cittadino.

L’obiettivo della Rete, che sarà la prima realizzata in Italia, è costruire un’occasione di scambio e condivisione delle buone pratiche realizzate dai Comuni umbri, e, al tempo stesso, fornire uno strumento prezioso di supporto e accompagnamento per la sperimentazione della pratiche stesse.

Raccogliendo le richieste e le esigenze rappresentate dalle municipalità , è stata organizzata una giornata di lavoro giovedì 26 marzo dalle ore 9.30 alle ore 16.00 presso la biblioteca comunale di Terni per definire elementi fondanti e modalità operative della RAC. L’evento, gestito con la tecnica del world cafè, sarà un momento formativo di alto livello anche grazie alla presenza del Prof. Gregorio Arena (Università di Trento, Presidente Labsus) e della Prof.ssa Alessandra Valastro (Università di Perugia, Osservatorio Politiche Partecipative Umbria), che forniranno elementi del quadro di riferimento giuridico – amministrativo in cui si inseriscono il Regolamento e la gestione dei beni comuni.

In allegato la locandina dell’evento.



ALLEGATI (1):

Lascia un commento