"Abitare le città  invisibili" è il tema dell'edizione 2016

Appuntamento centrale per il mondo del terzo settore

I motori oramai sono ben riscaldati e rodati per l’edizione 2016 del Festival Italiano del Volontariato, che si svolgerà  nella consueta location della città  di Lucca presso il Palazzo Ducale.
Un evento centrale e atteso dal mondo del terzo settore, tanto da riuscire a coinvolgere circa 100mila persone e, proprio da qui, spingere il Premier Renzi ad annunciare la riforma del Terzo Settore durante l’edizione 2014.

Imminente, dunque, lo start della kermesse, dal 14 al 17 aprile, che quest’anno vedrà  come tema centrale “Abitare le città  invisibili”  (clicca sul link per conoscere il programma): queste entità  urbane spesso non presenti sotto i riflettori mediatici che invece presentano caratteri di innovazione ma anche polveriera di contraddizioni. Il tema verrà  analizzato attraverso momenti di elaborazione, confronto ed approfondimento nelle giornate del Festival: le città  inclusive contro le marginalità , le città  tecnologiche per uno sviluppo sostenibile, le città  e la sicurezza, i giovani e le città  del domani, le città  e l’accoglienza.  

All’interno delle giornate del Festival, si inserisce l’esperienza e la competenza di Labsus, raccontata dal Prof. Gregorio Arena: Venerdì15 aprile è in programma il convegno
La città  si-cura, dove il presidente di Labsus esporrà  la relazione dal titolo “Curare i beni comuni, atto di cittadinanza”.

LEGGI ANCHE:



Lascia un commento