"Rock your school", a Brescia Labsus ha presentato la nuova edizione del progetto
Gli Appuntamenti

Labsus presenta “Rock your School” alla rassegna della Microeditoria di Chiari

Un progetto di educazione sui beni comuni orientato alla realizzazione di interventi di cura condivisa degli ambienti scolastici e del quartiere

Sabato 9 novembre alle ore 15.30, nell'ambito della XI edizione della rassegna della Microeditoria dal titolo "Con la cultura si mangia" che si è svolta a Chiari (Brescia - Sala Morcelli, Villa Mazzotti, Viale Mazzini 39), Labsus - Laboratorio per la sussidiarietà ha presentato la nuova edizione del progetto "Rock your School" che si svolgerà con la partnership dell'associazione Retake Roma.

“Rock your School” è il nome operativo della Scuola di manutenzione civica dei beni comuni ideata da Labsus nel 2008. Il programma è rivolto alle scuole secondarie di secondo grado e, nello spirito della sussidiarietà orizzontale, si propone anzitutto di formare gli studenti alla cura condivisa degli ambienti scolastici e del quartiere, coinvolgendo vari soggetti: gli studenti e gli insegnanti direttamente interessati alla bellezza e alla funzionalità della scuola e della città ; le amministrazioni pubbliche preposte alla loro manutenzione; gli abitanti del quartiere che riconoscono nella scuola e negli spazi urbani una risorsa per tutti e di tutti.

Il fine del programma di scuola di manutenzione civica consiste nel fare in modo che gli studenti acquisiscano la passione per i beni comuni e nell’educare i ragazzi al rispetto dell’ambiente e alla cittadinanza attiva, un obiettivo da raggiungere attraverso esperienze pratiche, con metodologie partecipate, diverse da quelle tradizionali, che coinvolgano le persone che vivono quotidianamente quegli spazi.

Il progetto si articola in due fasi:

– nella prima parte viene sviluppato un percorso formativo centrato sull’educazione alla cittadinanza attiva e alla cura civica dei beni comuni, fondato sull’analisi delle implicazioni e delle applicazioni del principio costituzionale di sussidiarietà orizzontale (art. 118, ultimo comma, Cost.). All’interno dei seminari, gli studenti curano anche l’aspetto comunicativo del progetto redigendo articoli, comunicati stampa e partecipando attivamente all’aggiornamento del blog www.rockyourschool.org.

– la seconda parte è orientata alla progettazione e realizzazione da parte degli studenti di due interventi concreti di manutenzione civica.

“Il valore aggiunto del programma è rappresentato dalla possibilità di costruire una relazione tra giovani, contesto territoriale e sociale e amministrazioni locali attraverso l’educazione alla cittadinanza attiva” sottolinea Fabrizio Rostelli responsabile di Rock your School. “Gli studenti – continua – avranno modo di rafforzare il senso di appartenenza alla comunità e al quartiere attraverso attività di recupero condiviso del degrado degli spazi scolastici e urbani. I ragazzi hanno bisogno di sentirsi utili, di ‘sporcarsi le mani’ in un progetto e vederlo realizzato nel breve periodo, di essere fonte di cambiamento”.

Le prime edizioni del programma hanno visto come principali protagonisti gli studenti di due scuole romane: il Liceo Righi ed il Liceo Farnesina; l’Istituto Alberti invece è stato coinvolto nel programma ” Rock your City ” realizzato in collaborazione con la Fondazione Insieme per Roma.
In tutti i progetti il percorso formativo sulla sussidiarietà orizzontale ha poi lasciato spazio ai lavori di restauro nelle giornate conclusive in cui le classi individuate hanno partecipato concretamente alla cura dei beni comuni. A seguito di una pianificazione operativa (rilevamento fotografico, rilevamento vegetale, planimetrie) condotta da Labsus col sostegno dei professionisti dell’Ama, della Provincia di Roma e della Casa del Giardinaggio del Comune di Roma, gli studenti hanno ridipinto le ringhiere ed i muri esterni della scuola, ripulendoli dai graffiti, con la supervisione della squadra del decoro urbano dell’Ama Roma (Azienda Municipale Ambiente), che ha fornito la vernice necessaria. Nel caso del Liceo Farnesina i ragazzi hanno lavorato inoltre per recuperare e valorizzare l’ampio giardino dello stabile che, dopo la realizzazione di un teatro all’aperto per incontri e spettacoli, viene utilizzato come spazio didattico e culturale.

– Per informazioni:

Labsus – Laboratorio per la Sussidiarietà www.labsus.org

Fabrizio Rostelli 339 6059376 (fabros05@gmail.com)

– Per maggiori dettagli sull’iniziativa:

www.rockyourschool.org

video sintesi



Lascia un commento