Il co-design al servizio della collaborazione a Mantova
Gli Appuntamenti

Il participatory design per i beni comuni

Il Laboratorio promosso dal " Tavolo della cooperazione e dell ' economia civile " - istituito presso la Camera di Commercio di Mantova - e realizzato in collaborazione con Labsus -Laboratorio per la sussidiarietà con lo scopo di promuovere la cooperazione e la collaborazione tra società civile, imprese cooperative e istituzioni nella cura e rigenerazione dei beni comuni culturali di Mantova, continuerà i suoi appuntamenti il 16 e 17 luglio in compagnia di Anna Seravalli, designer e ricercatrice presso l ' Università di Malmචin Svezia.

Laboratorio di co-progettazione per i beni comuni sarà ospitato dal Politecninco di Milano – Polo Territoriale di Mantova nella sua sede in via Scarsellini, 2.

Il primo giorno dalle 14:00 alle 17:00 Seravalli illustrerà ai partecipanti del Laboratorio le frontiere del participatory design, ossia della progettazione fatta non solo per i cittadini ma con i cittadini.

Il secondo giorno l’intera giornata, dalle 9:00 alle 17:00, ci sarà una sessione di co-working per continuare il lavoro di prototipazione avviato con la designer e ricercatrice Daniela Selloni del Politecnico di Milano che ha tenuto il secondo incontro del 9 e 10 luglio.

Anna Seravalli guiderà i partecipanti al Laboratorio ad immaginare e progettare soluzioni per lo sviluppo e il mantenimento di risorse condivise.

Il Participatory Design, insieme ad altre discipline del design, si sta occupando in maniera crescente di come supportare innovazione sociale. La lunga esperienza in processi di progettazione collaborativa tra attori diversi diventa infatti particolarmente utile in questo contesto. Nel supportare l’innovazione sociale oltre la co-progettazione, un’altra questione importante è come supportare processi di collaborazione e condivisione a lungo termine e garantire la possibilità per iniziative dal basso di trovare spazi, risorse e contatti per il loro sviluppo.

Leggi anche:

Il 19 e 20 giugno ha inizio il Laboratorio ” Imprese per i beni comuni ”



Lascia un commento