Il "Cantiere" come metafora della comunità e dell'impegno collettivo per la valorizzazione dei beni comuni della città
Gli Appuntamenti

#cantieregela, uniti per migliorare la città

A Gela parte il laboratorio per la rigenerazione dei beni comuni urbani

Il 20 gennaio avrà inizio presso la Casa del Volontariato di Gela #cantieregela, uniti per la città , un percorso laboratoriale promosso dal Coordinamento delle associazioni di volontariato della città di Gela e che vede il coinvolgimento del Centro di Servizi per il Volontariato di Palermo, allo scopo di riscoprire e valorizzare gli spazi urbani e le tante bellezze dimenticate della città .

Il primo seminario del Cantiere è dedicato alla ” Rigenerazione e cura dei beni comuni urbani ” e vede la partecipazione di Labsus in prima linea nella persona di Daniela Ciaffi, componente del Consiglio direttivo di Labsus dal 2011 e ricercatrice universitaria nel settore Sociologia dell’Ambiente, della Città e del Territorio presso l’Università di Palermo.

La metafora del “Cantiere”

#cantieregela è un percorso collettivo che nasce dalla volontà di riqualificare e riscoprire i beni comuni urbani della città di Gela e allo stesso tempo formare una nuova classe di cittadini attivi e consapevoli. ” L’idea alla base del progetto si fonda sulla necessità di mettere insieme tutti coloro che vogliono costruire e mettersi in gioco in prima persona per migliorare la città ” , secondo le parole di Pino Valenti, portavoce del Coordinamento delle Associazioni del Volontariato di Gela. #cantierigela è un progetto in divenire, uno spazio trasversale aperto ad associazioni, cittadini, istituzioni e tutti coloro interessati ad un laboratorio socio-politico, in cui poter sviluppare percorsi di partecipazione attiva e condivisa.
Da qui nasce la metafora del ” Cantiere ” : il cantiere era una comunità di artisti, di artigiani, di semplici manovali addetti alla costruzione di fortezze e cattedrali, artisti anonimi che mettevano la loro arte non al servizio del successo personale, ma al servizio del progetto comune, sfruttando al meglio le proprie potenzialità . Il principio su cui si basa questa iniziativa é proprio questo, utilizzare la forza collettiva e le capacità di ognuno per migliorare e sfruttare gli spazi di cui dispone la città .
Il laboratorio #cantieregela sarà diviso in cinque aree tematiche: 1) sicurezza sociale, emergenza educativa e prevenzione della devianza; 2) mobilità urbana, spazi verdi e sostenibilità ambientale; 3) lotta alla povertà e al disagio, disoccupazione giovanile e cooperazione sociale; 4) spazi per la cultura e valorizzazione dei beni culturali; 5) cura della persona, servizi socio-sanitari e integrazione dei diversamente abili.
Ogni tavolo tematico vedrà la partecipazione di un coordinatore e uno o più componenti che fanno parte del comitato scientifico. Le riunioni si terranno una volta al mese tenendo conto degli orari di tutti gli iscritti per facilitare la partecipazione. L’iscrizione per la partecipazione ai tavoli tematici é disponibile sul sito: http://www.volontariatogela.org/

La Casa del Volontariato di Gela

#cantieregela è l’ultimo progetto promosso dalla Casa del Volontariato di Gela, una rete di associazioni di volontariato del territorio che, guidate da MoVi Gela, si occupa di sostenere progetti di formazione, di integrazione e di cura verso il territorio utilizzando lo strumento dei laboratori.
Dal 2006 questa realtà opera sul territorio, seguendo i principi ed i valori promossi da Labsus, diventando un Centro per l’Educazione Permanente alla Cittadinanza Attiva e Solidale. Tra le tante iniziative promosse dala Casa del Volontariato troviamo ad esempio il laboratorio permanente di coordimanento e progettazione sociale, il banco alimentare ed un centro di promozione della cultura dell”integrazione di soggetti diversamente abili.
I
l Comune di Gela – partner promotore della Casa del Volontariato – in cambio dei numerosi servizi che le associazioni offrono gratuitamente alle persone e al territorio, attraverso un sistema di sussidiarietà , garantisce la fornitura di acqua e luce ed il comodato d’uso gratuito dei locali.

LEGGI ANCHE:



Lascia un commento